Portogruaro

Il Lions Club Portogruaro impegnato per la lotta al diabete

Nell'ambito della Settimana Mondiale del Service Lions per la Lotta al Diabete (prevista dal 13 al 19 novembre) il Lions Club di Portogruaro ha organizzato per sabato 18 novembre, con inizio alle 10.45, presso la Sala Caminetto della Villa Comunale a Portogruaro, un incontro informativo aperto a tutta la cittadinanza su “Diabete e Alimentazione – Rischi, complicanze e stili di vita”.
L'iniziativa, che gode del patrocinio della Città di Portogruaro e dell'Ulss 4 del Veneto Orientale, come spiega il Presidente del Club dott. Alessandro Dall'Oro "si prefigge lo scopo di far conoscere alla cittadinanza, in particolar modo ai giovani, i rischi e i metodi di prevenzione relativi ad una vera e propria emergenza sanitaria che ogni anno provoca la morte di oltre 5 milioni di persone ed è l’ottava causa di mortalità nel mondo."
"Il 50% delle persone affette dal diabete non sa di esserlo - aggiunge Dall'Oro - ma la buona notizia è che molte vite possono essere salvate seguendo degli stili sani di vita e con un migliore accesso a cure efficaci."
Tanto può essere fatto per prevenirlo e tenerlo sotto controllo per cui una adeguata informazione diventa sempre più indispensabile, alla luce proprio della sua diffusione alquanto ampia, e da parte del Lions è stato deciso a livello internazionale di impegnare i singoli club proprio su questo fronte, con una attenzione particolare quindi nell'ambito dei service per una malattia il cui impatto sulla società può essere enorme, considerati i problemi che, se trascurata, può causare per il cuore, i reni, la vista e, più in generale, per la salute della singola persona.
"I Lions - sottolinea ancora il Presidente Dall'Oro - stanno affrontando in tutto il mondo questa emergenza sanitaria con iniziative di sensibilizzazione al diabete e l'incontro che si è inteso organizzare da parte del nostro Club rientra appunto in questo contesto, allo scopo di dare anche il nostro contributo rispetto alle necessità di far conoscere, da un lato, gli aspetti del diabete e di far capire, dall'altro, non solo quali possono essere i rischi ma anche, e soprattutto, cosa fare per poterlo prevenire o, diversamente, conviverci".
Relatori, introdotti dallo stesso dott. Dall'Oro, saranno la dr.ssa Milena Zanon (diabetologa, Dirigente dell'U.O.S.D. Diabetologia Ulss4), il dott. Daniele Milan (cardiologo, Dirigente U.O.C. Cardiologia Ulss 4) e il dott. Giorgio Santin (Direttore dell’U.O.C. Oculistica Ulss 4).


Cultura, Conegliano

Il suono e l’immagine: ascoltare il cinema, l’arte della colonna sonora nei film

CONEGLIANO - Il primo appuntamento con Il Fidelio di Beethoven spiegato dal M° Mabilia ha splendidamente inaugurato mercoledì 8 novembre questo mese dedicato alla guida all’ascolto, evento organizzato dall’Istituto Musicale “Arturo Benedetti Michelangeli” già da qualche anno a Conegliano.
Da giovedì 16 novembre 2017 alle ore 20.45 sempre presso la Casa delle Associazioni (ex ULSS) in Via Maset, 1 a Conegliano continuerà questa iniziativa che sta diventando ormai un appuntamento atteso dalla cittadinanza. Prosegue con un filo conduttore diverso che sarà la musica da film: il M° Michele Borsoi esplorerà questo affascinante territorio musicale attraverso tre incontri che tratteranno diversi aspetti di quel mare magnum che è la produzione sonora per la settima arte.
Di seguito le date e i temi specifici:

• 16/11 il potere del suono nel cinema:
la colonna sonora, il suono nel cinema muto, il passaggio al sonoro, il leitmotiv;
• 23/11 registi e compositori:
suono e rumore, cineasti e musicisti;
• 30/11 la colonna sonora nel secondo dopoguerra:
l’uso della musica di repertorio, le nuove musiche e il cinema.

Utilizzando le parole dello stesso M° Borsoi possiamo presentare il ciclo d’incontri in questo modo:
«“vedere un film” è un’espressione che tutti noi usiamo e accettiamo tranquillamente. A nessuno viene in mente però che quando assistiamo ad uno spettacolo cinematografico la vista è solo uno dei due sensi coinvolti; il secondo è l’udito, e non è meno importante, anzi. Quando guardiamo un film noi vediamo
delle immagini e contemporaneamente ascoltiamo dei suoni. Ed è sempre stato così fin dagli albori quando il cinema, a quel tempo muto, sentì da subito la necessità di un commento sonoro. Il suono è quindi da sempre una componente indispensabile per una partecipazione emotiva, per approfondire ed entrare nella psicologia dei personaggi, per percepire il movimento e lo spazio dentro e fuori il perimetro dello schermo, per superare la bidimensionalità dell’immagine.
Questi incontri saranno l’occasione, attraverso la visione e l’ascolto di brevi estratti cinematografici, per capire come nel cinema noi non “vediamo” la stessa cosa quando ascoltiamo così come non “sentiamo” la stessa cosa quando vediamo».

Tutti gli appuntamenti si terranno presso la Casa delle Associazioni (ex ULSS) in Via Maset, 1 a Conegliano, alle ore 20.45
L'ingresso è di 10 € a incontro (gli incontri sono gratuiti per gli allievi dell'Istituto Musicale Michelangeli); è previsto un abbonamento di 20 € per il ciclo dei tre appuntamenti.
E' gradita la prenotazione chiamando il numero 328 9022801.

La cittadinanza è invitata.



Info e contatti:

Istituto Musicale “Arturo Benedetti Michelangeli”
Via Frate Angelo Armellini, 13
31015 Conegliano (TV)
tel./fax 0438 21190
e-mail info@istituto-michelangeli.it
web www.istituto-michelangeli.it
seguici su Facebook
Politica, Veneto

Proposta per risarcire gli azionisti delle banche venete

Pioggia di emendamenti alla manovra, all'esame della commissione Bilancio del Senato. I gruppi hanno presentato quasi 4mila proposte di modifica (3.954) che saranno discusse dalla fine della prossima settimana, dopo che si sarà concluso l'esame del decreto fiscale collegato.

Un fondo ad hoc per i risarcimenti degli azionisti delle banche Venete, 'vittime' della mala gestio che ha portato gli istituti oggi in liquidazione coatta amministrativa. E' una delle proposte avanzate dal Pd "e da molti altri emendamenti dei senatori veneti" alla manovra, annunciata dal capogruppo dem in Senato Giorgio Santini. Sul tema, assicura, "c'è un'azione coordinata" e 'bipartisan'. Il fondo sarebbe alimentato anche dalle risorse ottenute con la cessione degli Npl.

E' "necessario" un intervento sui superticket, a fronte delle "difficoltà per i cittadini di usufruire delle prestazioni sanitarie anche nelle Regioni più virtuose". Lo ha detto il viceministro all'Economia Enrico Morando nel corso della discussione generale sulla manovra in commissione Bilancio al Senato, come si legge nel resoconto. Morando, ricordando i servizi "eccellenti" della sanità pubblica italiana, nonostante la "spesa inferiore alla media" Ue, ha anche sottolineato la necessità di "incrementare" i fondi per i medicinali innovativi, soprattutto oncologici.

"O viene reintrodotto il bonus bebè o i nostri gruppi alla Camera e al Senato" non voteranno la manovra. Così il coordinatore di Ap Maurizio Lupi in conferenza stampa al Senato per presentare gli emendamenti del gruppo alla legge di Bilancio. Non si tratta, ha spiegato, "di un ricatto" ma di "serietà". Sarebbe "intollerabile e inaccettabile" se non fosse rifinanziato un bonus di cui hanno usufruito "750mila famiglie" perché verrebbe meno il riconoscimento "del contributo qualificato" che Ap ha dato "all'azione di governo".
"Il Pd ha presentato tanti emendamenti per sostenere il bonus bebè, va ripristinato". Lo annuncia il capogruppo dem in Commissione Bilancio, Giorgio Santini, specificando che il gruppo si è fatto promotore di molte proposte di modifica alla legge di bilancio a favore della famiglia, come già fatto da Ap. Altri emendamenti, ad esempio, alzano l'attuale tetto di 2.840 euro di reddito sopra il quale i figli non vengono più considerati a carico della famiglia.

Pd chiede proroga e meno limiti Ape social - Il Pd "ha presentato sulle pensioni un impianto che allunga, allarga e fluidifica l'Ape social". Lo annuncia il capogruppo dem in commissione Bilancio del Senato, Giorgio Santini, spiegando che si tratta di un "contenitore pronto a recepire l'intesa governo-sindacati" sui lavori gravosi, se ci sarà. La proposta, ha spiegato, proroga l'Ape social al 2019 e interviene per superare i vincoli che hanno portato a una bocciatura della gran parte delle domande già arrivate. C'è anche una proposta di rinvio ma "individuale, non del gruppo".

Comm.Sanità, tasse sigarette a cure oncologiche - Più tasse sui tabacchi per circa 600 milioni per finanziare l'acquisto dei farmaci oncologici innovativi e per potenziare le reti delle cure palliative, in particolare pediatriche. Lo prevede un emendamento alla manovra di tutta la commissione Sanità del Senato, a prima firma della presidente Emilia De Biasi (Pd). L'emendamento è fortemente sostenuto anche da Ap che, in conferenza stampa per presentare il suo pacchetto di proposte, come ha sottolineato la capogruppo Laura Bianconi che su questo "siamo felici - di passare per quelli che aumentano le tasse".

"La scelta del contributo sul fumo è finalizzata a coprire i 500 milioni del Fondo oncologici per liberarne 500 dal fondo sanitario da utilizzare per le esigenze più importanti delle regioni, ad esempio sul contratto". Lo precisa Emilia De Biasi, presidente della commissione Sanità del Senato e prima firmataria dell'emendamento che propone una 'tassa sul fumo' per trovare le risorse per i farmaci innovativi, sottolineando che "con la nostra proposta non aumentiamo ulteriormente il Fondo oncologici ma sostituiamo la fonte del finanziamento". "La commissione - spiega - ha preso su di sé una responsabilità importante che è quella di chiedere che il Fondo sanitario nazionale cresca rispetto ad oggi. Ci sono delle priorità" ed è "un passo di cui si fa carico il Parlamento, e questo è molto significativo".

Tasse aeroporti, parere contrario del Mit - Il Ministero Infrastrutture e Trasporti ha espresso parere contrario all'emendamento parlamentare sull'aumento delle tasse aeroportuali presentato al decreto legge collegato alla manovra di bilancio. Lo si apprende da fonti del ministero che ricordano inoltre che "le tasse aeroportuali sono state abbassate per incentivare il traffico aereo passeggeri".

Ap presenta 550 emendamenti, da famiglia a baby miss - Un pacchetto sulla famiglia, che da solo tra bonus bebè, bonus baby sitter, card per le famiglie numerose, bonus mobili per le giovani coppie e fondi per i caregivers vale più di 1 miliardo. E' il piatto 'forte' dei 550 emendamenti presentati da Ap alla manovra, all'esame della commissione Bilancio del Senato. Tra le proposte "prioritarie" illustrate in conferenza stampa a Palazzo Madama anche finanziamenti alle scuole paritarie, a partire da 50 milioni per le materne, più fondi ai farmaci oncologici attraverso una nuova 'tassa sul fumo', ecobonus ampliato all'efficienza idrica contro lo spreco dell'acqua, la mappatura antisismica del territorio e la tutela delle 'baby miss' e di tutti i bambini impegnati in attività artistiche.

Emendamento Pd per web tax - Il Pd ha presentato un emendamento alla legge di bilancio per l'introduzione della web tax in forma stabile. Lo ha annunciato il capogruppo dem in Commissione Bilancio, Giorgio Santini, illustrando i contenuti chiave delle oltre 400 proposte di modifica del gruppo. Nell'emendamento, a prima firma Massimo Mucchetti, "sarà data una cifra fiscale alla stabile organizzazione, - ha spiegato Santini - è un passo avanti dalla tassazione forfettaria alla ordinaria, con la stabile organizzazione".
(ansa.it)

Portogruaro

A Portogruaro avvicendamento del comandante del 5° Rgt. “SUPERGA”

Si è svolta, alla Caserma Luciano Capitò, la cerimonia del cambio del comando del 5° reggimento artiglieria terrestre lanciarazzi “Superga” tra il Colonnello Edmondo Dotoli, 84° Comandante, ed il Colonnello Savino Giuseppe Dibenedetto, 85° Comandante.

La cerimonia, che ha avuto inizio con il passaggio degli MLRS – Improved, il sistema d’arma in dotazione al reggimento, ha visto schierata la Bandiera di Guerra del 5° reggimento artiglieria terrestre lanciarazzi “Superga”, la Banda Musicale della Brigata Paracadutisti e le Batterie del reggimento, in presenza del Comandante dell’Artiglieria e Ispettore dell’Arma di Artiglieria, Generale di Brigata Fabio Giambartolomei, delle Istituzioni della città di Portogruaro, dei comuni limitrofi, di Nervesa della Battaglia e Venaria Reale e dei Labari e rappresentanti delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, accorsi numerosi e con sentita partecipazione.

Nel corso della solenne cerimonia, il Col. Edmondo Dotoli nel sottolineare i successi ottenuti a seguito dell’ammodernamento e la validazione del sistema d’arma MLRS Improved e l’importanza delle numerose iniziative culturali e sociali rivolte anche a scopo benefico a favore di associazioni ONLUS del territorio, delle diverse manifestazioni svolte in collaborazione con le Associazioni Combattentistiche e d’Arma e con le amministrazioni comunali e le istituzioni di Portogruaro e dei comuni limitrofi, ha poi ringraziato le donne e gli uomini del reggimento unitamente alle loro famiglie per tutti i sacrifici a cui sono stati chiamati ad affrontare. “E’ con immenso dispiacere che cedo il Comando del 5° Reggimento SUPERGA, la più antica unità di artiglieria e tra le più prestigiose del nostro Esercito. Quello che avete dimostrato sul campo in tutti questi anni di intenso e duro lavoro, mi ha reso fiero di essere stato il vostro 84° Comandante”. Queste le parole di commiato espresse dal Colonnello Edmondo Dotoli prima di augurare al nuovo Comandante un periodo di comando sereno e pieno di successi e soddisfazioni.

Il Colonnello Dotoli lascia il 5° Reggimento artiglieria terrestre “Superga” per andare a ricoprire l'incarico di Capo di Stato Maggiore della Comando Brigata di Supporto NRDC - ITA. Il Col. Savino, Giuseppe Dibenedetto proviene dal Comando per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell'Esercito.

Cultura

A Portogruaro mercoledì 8 novembre si apre la stagione teatrale con "Delusionist"

Il palcoscenico del Teatro Comunale Luigi Russolo apre il sipario anche sul cartellone Cabaret: mercoledì 8 novembre alle ore 21.00 in scena Natalino Balasso, vecchia conoscenza del teatro portogruarese, accompagnato da Marta Dalla Via, che assieme proporranno il loro nuovissimo lavoro Delusionist – “No Stand up comedy” in cui si ride per non ridere.
La scommessa è questa: divertire il popolo senza essere consolatori.
Natalino Balasso, esemplare tarchiato della comicità cinica e Marta Dalla Via, irascibile artigiana del teatro contemporaneo, scrivono e recitano uno spettacolo che non si vergogna di avere una trama.
Dal lavoro comune della trilogia Cativìssima e dalla visione ed ammirazione reciproca dei rispettivi spettacoli, nasce l'idea di creare una pièce che sia nuova, contemporanea, umoristica e impertinente.
DELUSIONIST parte da un'osservazione molto semplice: oggi, esistere, è pura performance, per incrementare la prestanza e svettare sul prossimo, l’ultima frontiera da abbattere è quella del sonno. Ci vorrebbe una pastiglia che ci permetta di essere sempre accesi. Un semplice modo per debellare l’oltraggio alla produttività fatto dal tempo passato a dormire, o sognare forse.
Questo farmaco è il protagonista del racconto. Insieme ai suoi effetti collaterali.
Vito Cosmaj, capo di una piccola azienda farmaceutica in difficoltà, ha ideato "The Illusionist”, una pillola che permette di stare svegli per un'intera settimana 24 ore al giorno. Vedremo Cosmaj e la sua segretaria alla ricerca di un'idea per pubblicizzare il prodotto, vedremo entrare in azione Natalino Balasso e Marta Dalla Via, convocati per preparare lo spot promozionale. Vedremo sfilare una serie di personaggi di varia umanità: aspiranti musicisti, convinti declamatori, bizzarri performer, in un carosello di provini, giostra della peggior quotidianità.
Le domande che ci porremo sono intuibili: avrà successo l’innovativa pasticca? Riusciranno Balasso e Dalla Via a confezionare lo spot che deve muovere le masse all'acquisto?
Portogruaro

2 milioni di euro per la sanità del portogruarese

Ammontano a 2 milioni di euro gli investimenti che l’Azienda Ulss4 ha programmato per la ristrutturazione di strutture esistenti e la realizzazione di nuove opere destinate al miglioramento di cure e assistenza medica nel portogruarese.
La Regione Veneto in questi giorni ha infatti autorizzato la realizzazione di tre importanti progetti proposti dalla direzione generale dell’Ulss4: la ristrutturazione del centro di salute mentale di via Forlanini; la realizzazione di un’area chirurgica ambulatoriale e una nuova piastra ambulatoriale multidisciplinare all’ospedale San Tommaso dei Battuti.
Più nel dettaglio, l’investimento maggiore (961 mila euro) riguarda la creazione di un’area chirurgica ambulatoriale e diurna (Day Week Surgery) al primo piano dell’ospedale dove oggi, su una superficie di 845 mq, è locata la direzione ospedaliera. Il progetto prevede la totale ristrutturazione dei locali con una diversa distribuzione degli spazi attuali sulla base delle nuove attività. Quest’area ospiterà complessivamente 20 nuovi posti letto (in camere singole, da tre o quattro posti) con servizi igienici, ambulatori e locali di servizio necessari allo svolgimento delle attività. Contemporaneamente verrà rinnovata l’impiantistica: dall’impianto elettrico alla climatizzazione all’impianto di gas medicali.
Il secondo intervento (circa 775 mila euro) prevede la realizzazione di una nuova piastra ambulatoriale multidisciplinare al piano terra dell’ospedale. Su una superficie di circa 250 mq a ridosso del CUP, verranno attivati 5 ambulatori, uno studio medico, una segreteria, sala d’attesa, servizi igienici e locali di supporto (archivio, deposito e altro) allo svolgimento dell’attività, inoltre il rifacimento completo dell’impiantistica.
La terza novità riguarda il Centro di Salute Mentale di Portogruaro, per il quale è previsto un investimento da 285 mila euro che prevede una modifica degli spazi interni adeguandoli alle nuove esigenze di assistenza, la realizzazione di una cucina, di una zona mensa e di un locale polifunzionale, nuova impiantistica. Inoltre gli accessi agli studi medici verranno modificati per facilitare l’accessibilità alle persone diversamente abili, verrà infine posizionato un controsoffitto per migliorare il comfort ambientale e ridurre il consumo energetico.
"La creazione di un nuovo reparto chirurgico e di una nuova piastra ambulatoriale all’ospedale di Portogruaro si è resa necessaria per il forte aumento dell’attività prodotta dalle unità operative chirurgia e ortopedia; tale incremento di prestazioni è frutto è dell’impegno e della qualità delle cure erogate dai primari e dal personale di queste due unità operative, tantoché Portogruaro sta diventando un polo chirurgico di riferimento non solo dell’Azienda Ulss4 ma del Veneto orientale e del vicino Friuli - spiega il direttore generale Carlo Bramezza -. La nuova piastra ambulatoriale sarà di moderna concezione e permetterà all’utenza di avere concentrate in un unico luogo, accessibile essendo posto al piano terra a ridosso del CUP e con spazi adeguati, a diverse attività". "Infine – conclude il DG Bramezza – il Centro di Salute Mentale sarà oggetto di una doverosa e profonda ristrutturazione". La progettazione degli interventi è in corso e si prevede la conclusione dei lavori a fine 2018.
Nessun oggetto disponibile.
Nessun oggetto disponibile.
LE NOSTRE FOTO
I NOSTRI VIDEO
INVIA UN ARTICOLO
SEGNALA EVENTO

ULTIMA EDIZIONE DE "IL PIAVE"

Ultima edizione
ARCHIVIO
EDIZIONI CARTACEE
Ultimo aggiornamento: 16/11/2017 22:49