Cultura, Pordenone

A Sacile il “Concerto di Buon Anno” 

SACILE - Un appuntamento speciale quello di domenica 5 gennaio per il Piccolo Teatro Città di Sacile: alle 17.30 a Palazzo Ragazzoni l’Orchestra da camera “Harmonia Nobile” diretta da Eddi De Nadai chiuderà in musica l’anno dell’Anniversary che l’Associazione ha festeggiato nel 2019, mentre si appresta ad aprire la programmazione della nuova Stagione di Scenario 2020 dedicata a “I Colori del Teatro”.
Si tratta di un evento del tutto particolare che il Piccolo Teatro ha deciso di regalarsi e regalare al pubblico come ideale passaggio di testimone tra l’entusiasmante Stagione che ha costellato l’anno del Cinquantenario e quella che dal 12 gennaio attende gli spettatori di “Scenario” con un nuovo cartellone ricco di proposte in palcoscenico e non, come sempre allargandosi da Sacile al territorio dell’Altolivenza.

Il programma
Il “Concerto di Buon Anno” dell’Orchestra ucraina “Harmonia Nobile” propone un programma di musiche tradizionalmente collegate alle atmosfere delle Feste e di Capodanno, per cogliere l’occasione di iniziare nel modo migliore il 2020, anno che porterà tra l’altro nuovamente in palcoscenico la Compagnia del Piccolo Teatro con una nuova produzione: “Il borghese gentiluomo” di Molière.
Nel Salone delle Feste di Palazzo Ragazzoni si potranno ascoltare la “Serenata per archi op. 48” di P.I. Chaikovsky e una selezione di valzer e polke dal repertorio di Johann Strauss figlio, “il re del valzer”, una delle personalità più celebri del suo tempo, come attestava un sondaggio di opinione condotto nel 1890, che lo poneva al terzo posto, preceduto solo dalla regina Vittoria d’Inghilterra e dal cancelliere Otto von Bismark. Lo stile leggero e spensierato delle sue composizioni, legate indissolubilmente all’atmosfera sfavillante della corte viennese di Sissi e Francesco Giuseppe, non gli impedirono di ricevere importanti attestazioni di stima da parte di altri musicisti suoi contemporanei, tra i quali ad esempio Brahms, suo amico personale, che una volta annotò, a margine delle prime battute del valzer “Sul bel Danubio blu”: “Sfortunatamente non scritto da Johannes Brahms”. Wagner lo considerava “la mente più musicale d’Europa”, Richard Strauss ne lodava l’originalità e il talento innato, Liszt e Berlioz dimostrarono per lui grande considerazione.
La “Serenata op. 48” di Chaikovksy, eseguita per la prima volta tra il 1880 e il 1881, fu composta in un periodo molto difficile nella vita del compositore russo (provato per la morte del padre), eppure molto prolifico: la sensazione di grazia e serenità che ne traspare lo lasciò talmente soddisfatto da voler inserire questo brano in tutte le sue tournée in Europa, considerandolo una delle pagine più riuscite della sua arte musicale.

L’Orchestra e il Direttore
L’orchestra da camera Harmonia Nobile è stata fondata nel 1985 nell’ambito dell’Orchestra Filarmonica Ucraina di Ivano-Frankivsk. Fondatore e primo leader d'orchestra è stato l’Artista del popolo dell'Ucraina Ihor Pylatiuk. Primo violino solista stabile è Natalia Mandryka.
Fin dalla sua nascita l'orchestra ha collaborato con eccezionali direttori: Christoph Hagel, Peter Marks (Germania), Pekka Aahonen (Finlandia), Vladislav Chernushenko (Russia), Wojciech Mrozek (Polonia) Ihor Pylatiuk (Ucraina). Numerosi anche i soliti di fama internazionale che hanno collaborato con l’ensemble, che ha tenuto oltre 2300 concerti con più di 120 programmi: opere classiche, musica contemporanea, arrangiamenti per orchestra d’archi.
Importanti le tournée tenute in Europa: Polonia, Francia, Belgio, Svezia, Germania, Italia, Spagna, Portogallo, Ungheria, oltre a Bielorussia, Russia, Kazakistan.
Nel 2006 ha ricevuto il titolo onorifico di “orchestra accademica”.

Eddi De Nadai, già Pianista Collaboratore alla Fenice di Venezia, Staatsoper di Hannover, Teatro Verdi di Trieste, è stato direttore ospite al Teatro dell’Opera di Izmir e in seguito primo direttore ospite al Bolshoi Theater di Tashkent. Svolge un’intensa attività collaborando con prestigiose orchestre (Orchestra di Padova e del Veneto, Mitteleuropa Orchestra, Radiotelevisione Slovena, Sinfonica di Cordoba, Filarmonica di Bacau, Filarmonica di Kharkov, Kiev String’s Orchestra, Radiotelevisione Albanese, Opera di Belgrado e Lubiana, Astana Opera) e importanti solisti quali Bruno Canino, Rocco Filippini, Luciana D’Intino, Katia Ricciarelli. Ha diretto un vasto repertorio operistico in Italia e all’estero. Collaboratore di cantanti di fama internazionale, ha tenuto concerti in tutta Europa, in Medio Oriente e nelle Americhe. È fondatore e direttore artistico dell’Ensemble Orpheus, che si dedica alla letteratura strumentale del Novecento. Attualmente è docente al Conservatorio di Musica di Milano.

Scenario 2020: I Colori del Teatro
Appuntamento domenica 12 gennaio, sempre a Palazzo Ragazzoni, per l’avvio ufficiale della nuova Stagione: un evento di benvenuto per scoprire il calendario, aprire le prevendite ed apprezzare un piccolo assaggio dello spettacolo di Molière che il Piccolo Teatro proporrà a marzo sul palcoscenico del Teatro Ruffo.

Entrambi gli eventi di gennaio a Palazzo Ragazzoni saranno ad ingresso libero, con inizio alle 17.30.

Programma e info online:
www.piccoloteatro-sacile.org

Ultimo aggiornamento: 26/09/2020 20:40