Sport, Friuli V.G.

Carbonera Team: un anno di pura adrenalina

di Monia Andri

Emozioni, un briciolo di amarezza. Fierezza per il Carbonera team che ha dato comunque del filo da torcere nelle competizioni internazionali all'élite dei piloti Drag Racing.
Stagione agonistica 2019 dunque al cardiopalma per il Carbonera. Dal Friuli Venezia Giulia all’estero con grande passione.
Come ci raccontano i protagonisti: “La prima uscita del Campionato Europeo SSB è stata effettuata ad aprile in Ungheria. Il circuito della città di Kunmadaras, pista ricavata da un aeroporto dove nel periodo della Guerra Fredda erano di stanza gli aerei dell’Unione Sovietica, attualmente èpista di punta per l’Ungheria del Drag Racing con numerose gare Nazionali ed Europee. Un crescendo di record, essendo la prima uscita con delle migliorie effettuate nel periodo invernale non ancora testate, abbiamo effettuato delle prove libere con un crescendo dei tempi attestandoci sui 7,12 secondi sui 400 metri con una velocità di uscita di 330 KM/H, dopo esserci qualificati per le finali abbiamo avuto la rottura del carter motore, così finendo questa nostra gara.”
E poi “La seconda uscita a maggio è stata fatta in Inghilterra nella pista di Santa Pood, la pista più performante dell’Europa dove si stanno realizzando sempre dei nuovi record. Dopo aver calibrato la moto per la suddetta pista abbiamo realizzato il nostro record personale di 7,07 secondi con una velocità di uscita di 337 KM/H. Durante le eliminatorie siamo incappati nella rottura del scambiatore di calore, un elemento importante per tenere basse le alte temperature sprigionate dal turbo e per far respirare aria fresca al motore. Purtroppo avendo questa rottura la moto non era più al massimo delle sue potenzialità. Nelle finali siamo usciti a testa alta avendo in mano il miglior tempo per un Team Italiano per questa specialità.”
E ancora “Per la terza uscita ad agosto ci siamo trasferiti in Germania precisamente nella pista di Hockeneim che riporta lo stesso nome della città in cui è stata costruita. E’ centro di numerose gare automobilistiche, tra cui la gara di Formula Uno. Essendo una tre giorni concentrata di prove e gare con un tempo meteo instabile per cui sono state dimezzate le prove, abbiamo avuto dei problemi per la messa a punto del nostro mezzo a cui è subentrato un disguido tecnico alla frizione. Nonostante tutto, grazie alla bravura del nostro pilota Rudi Zorzi e alla tenacia del nostro tecnico informatico Simon Giordmaina, allo staff tecnico Luca, Maurizio e Denis, siamo riusciti ad arrivare alle finale. Per un errore di calcolo del tempo di partenza, il nostro pilota ha preso il semaforo Rosso che equivale alla squalifica.”
I referenti del gruppo salutano fan e supporter così “Ringraziamo tutti i nostri sponsor che ci permettono economicamente di partecipare a queste gare per tenere alto il nome dell’Italia ed alle nostre famiglie che ci supportano, a tutto lo staff della Carbonera Drag Racing ed agli amici che ci incoraggiano attraverso il web a proseguire in questo sport”.
Attendendo dunque il riscatto: Forza ragazzi, facciamo il tifo per voi!

Nessun oggetto disponibile.
LE NOSTRE FOTO
I NOSTRI VIDEO
INVIA UN ARTICOLO
SEGNALA EVENTO

ULTIMA EDIZIONE DE "IL PIAVE"

Ultima edizione
ARCHIVIO
EDIZIONI CARTACEE
Ultimo aggiornamento: 11/12/2019 22:10