Sport

Cordignano, il Karate Club si distingue ai campionati virtuali

CORDIGNANO - In questi ultimi mesi, la pandemia di Coronavirus ha paralizzato il mondo, bloccando qualsiasi attività, comprese le palestre e le attività sportive. In ogni parte del mondo ognuno di noi si è trovato ad affrontare una quarantena chiudendosi in casa e affrontando i tanti timori indotti da questo nuovo virus.
Proprio in questo momento di crisi e difficoltà in vari modi si sono sviluppate iniziative di solidarietà, unione e supporto, attraverso i social, campagne varie, bandiere e cartelloni esposti sui balconi, con lo scopo, per quanto possibile, di dare supporto a chi lottava in prima linea, a chi affrontava perdite o difficoltà e a farci sentire tutti un po’ più “vicini”.
Anche il mondo del karate, nel suo piccolo, ha cercato di continuare a trasmettere i propri valori di unione, fratellanza, aggregazione, collaborazione e gioia cercando di far sentire i propri atleti il più vicini possibili e permettendo loro di ricreare in qualche modo la quotidianità sportiva e agonistica (ovviamente in un modo nuovo).

Sono state creati infatti dei Campionati Virtuali, ovvero delle vere e proprie competizioni di karate che prevedevano che ogni atleta si filmasse mentre eseguiva il proprio kata o khion migliore. Ovviamente esso doveva essere eseguito nella propria casa, in giardino, in terrazzo, o dove ci fosse sufficiente spazio (nel rispetto assoluto delle leggi del Governo sulla quarantena); in questa modalità di gara era permesso anche l’utilizzo di calzini o scarpe per facilitare gli atleti ed erano previste delle regole ben precise anche per quanto riguardava l’inquadratura e la realizzazione dei filmati.
Il video poi, inviato all’organizzazione, veniva analizzato da una terna arbitrale che attribuiva il punteggio, e stilava la classifica, proprio come in una gara normale. 

Alcuni atleti del Karate Club Cordignano hanno deciso di mettersi in gioco e partecipare ai campionati, inviando i propri filmati, scelti e analizzati precedentemente con attenzione dal Maestro Costantino Da Ros che si è dedicato appunto, dalla propria casa, a seguire e dare le corrette indicazioni ai propri ragazzi per la migliore riuscita di questa particolare competizione.
Tutti gli atleti del K.C.Cordignano hanno affrontato le competizioni con impegno, determinazione e serietà, ma allo stesso tempo cogliendo il principio di base di queste competizioni, ovvero la volontà di “andare avanti” e di unirsi nello sport, al di là della classifica.

5 atleti hanno partecipato al Campionato Italiano FESIK conquistando ottimi risultati:
Ardengo Thomas ha vinto la categoria kata cadetti, N shitoryu, così come Michelin Alessia, che ha primeggiato nella categoria kata senior N, shitoryu; Maso Aurora e Mioni Michael si sono laureati invece vicecampioni italiani (virtuali) rispettivamente nelle categorie kata ragazzi d, B-M shitoryu e kata ragazzi c, B-M-N shitoryu. Ottimo piazzamento anche per Eros Armellin, che ha ottenuto nella categoria kata ragazzi b, A-V interstile il 7° posto.
3 atleti hanno partecipato anche alla competizione successiva, il Campionato Mondiale Virtuale WKMO, conquistando 3 ottime medaglie, di cui due titoli di Campioni del Mondo Virtuali.
Cavarzerani Luisa ha primeggiato nella categoria kata shitoryu senior e Ardengo Thomas ha bissato nuovamente il risultato della gara precedente vincendo la categoria kata shitoryu cadetti (in attesa entrambi di ricevere la propria medaglia d’oro direttamente via posta). Mioni Michael ha ottenuto un ottimo bronzo nella kata 11/12 anni nere, other styles.

Tutto il Karate Club Cordignano ha manifestato la propria soddisfazione e felicità per questi risultati direttamente dalle tastiere dei propri cellulari. Sicuramente si tratta di gare molto particolari in cui diversi fattori possono aver influenzato le performance, come la superficie del terreno, la modalità di ripresa, l’”estraneazione” dal clima competitivo che si crea in un palazzetto e sul tatami di gara, ma per certo sono risultati ancora una volta manifesto della qualità della Scuola di Karate Rosso-Blu e che fanno ben sperare per le future competizioni, che speriamo il prima possibile possano tornare a svolgersi nei Palazzetti dello Sport.

Ultimo aggiornamento: 28/10/2020 18:16