Mondo

Coronavirus, vaccino in un anno

BRUXELLES - Nella migliore delle ipotesi un vaccino per il nuovo coronavirus potrebbe essere pronto in un anno. Lo ha detto Marco Cavaleri dell'Agenzia europea del farmaco (Ema). "Dai dati sugli studi in corso e se tutto procede come previsto" alcuni vaccini attualmente in sperimentazione "potrebbero essere pronti per l'approvazione tra un anno", ha detto Cavaleri ai giornalisti in conferenza stampa. Cavaleri ha però precisato che si tratta di "uno scenario ottimista", perché "non tutti i vaccini che entrano in fase di sviluppo potrebbero arrivare all'autorizzazione" e "potrebbero esserci ritardi". Se l'Ema, ha aggiunto, è "un po 'scettica" riguardo alle notizie secondo cui un vaccino poteva essere pronto già a settembre, vanno anche ridimensionati i timori dell'Organizzazione mondiale della sanità secondo cui il virus "potrebbe non scomparire mai". "Penso che sia un po' presto per dirlo - ha spiegato Cavaleri - ma abbiamo buone ragioni per essere sufficientemente ottimisti sul fatto che alcuni vaccini ce la faranno".

L'accesso al vaccino contro il coronavirus deve essere "universale", ha ribadito nel frattempo un portavoce della Commissione europea, ricordando che la "solidarietà e lo stretto coordinamento è la migliore risposta contro il coronavirus".

Ultimo aggiornamento: 10/08/2020 16:56