Cultura, Pordenone, Friuli V.G.

Settimana della memoria 
Celiberti in mostra alle antiche carceri di San Vito

di Studio61

Celiberti
©Walter Menegaldo
SAN VITO AL TAGLIAMENTO - La mostra delle opere dell’artista udinese Giorgio Celiberti, in programma alle Antiche Carceri asburgiche dal 29 gennaio al 27 febbraio, si inserisce nella serie di manifestazioni culturali promosse dal Comune di San Vito al Tagliamento per la “settimana della memoria”, dedicata al ricordo delle vittime della Shoa. L’evento, nato da un’idea dell’architetto Pietro Bravin e del gallerista Luigi Martocci a seguito di una visita all’edificio delle Antiche Carceri, è il risultato di una collaborazione tra la galleria Studio61 di Portogruaro e lo studio Celiberti. La vista dei disegni lasciati dai detenuti sulle pareti delle prigioni ha rievocato i lavori del maestro udinese, ispirati al suo viaggio al campo di concentramento di Terezin. Le farfalle, i cuori, le poesie cancellate dal tempo, riprodotti nelle opere di Celiberti, si uniscono alle immagini e alle frasi graffite sui muri delle celle delle antiche prigioni, creando una comunanza tra i diversi destini, in una visione universale della tragicità della condizione umana.

DALLA PORTA DI GERUSALEMME A PRAGA
Opere di Giorgio Celiberti
Testi critici di Leo Strozzieri
Antiche Carceri di San Vito al Tagliamento (PN)
29 gennaio - 27 febbraio 2022
Orari: sabato e domenica 10:30/12:30 – 15:00/19:00

Ultimo aggiornamento: 06/07/2022 17:31