Portogruaro

I consiglieri Foglia e Moro intervengono sulla Fase 2 a Portogruaro

di Maurizio Conti

PORTOGRUARO - Anche in città con l’avvio della cosiddetta Fase 2 è ripresa l’attività nel centro storico suscitando però alcune perplessità in due consiglieri del gruppo “Noi Siamo Portogruaro” che sostiene l’attuale amministrazione.

“Come consiglieri – puntualizzano Raffaele Foglia e Cristian Moro - siamo rimasti alquanto perplessi dal fatto che in occasione di una situazione di emergenza che per la prima volta ha consentito di costituire un gruppo di lavoro sui temi riguardanti la famiglia, la scuola e gli anziani non sia stato possibile organizzare un secondo incontro per trattare gli argomenti economici emersi a gran voce in consiglio. Incontro già previsto e annullato il giorno stesso della convocazione senza alcuna giustificazione.

Ora mentre in comuni come San Donà di Piave, Chioggia e tanti altri sono già state prese misure per gli esercenti, Portogruaro naviga nel buio.

La nostra proposta di chiusura del centro storico nei fine settimana con possibilità da parte di tutti gli esercenti di utilizzare gli spazi antistanti ampliando così i plateatici era dettata dal solo buon senso ed era di facile attuazione. Nemmeno sulla tassa dei plateatici ci si è espressi, nonostante, a differenza di quanto affermato in consiglio comunale, sia apparso un comunicato stampa dove per fortuna sono stati liberati ben 250.000€. Un primo passo ma c’è ancora molto da fare. Come esempio basti pensare che, se ci riferiamo ai soli esercizi di somministrazione, a Portogruaro ce ne sono quasi 200, nel caso queste risorse fossero dedicate ad una sola categoria sarà necessario recuperare molte altre risorse. In questo momento però è importante dare la possibilità di riiniziare a lavorare nel modo migliore possibile”.

Ultimo aggiornamento: 26/09/2020 20:40