Italia, Vittorio Veneto

Il 51° stormo caccia diventa socio onorario dei Cavalieri di Vittorio Veneto 

Il crest con il simbolo dei Cavalieri di Vittorio è stato consegnato venerdì nelle mani del colonnello pilota Nadir Ruzzon, comandante del 51° Stormo caccia di base a Istrana. Con quest’atto, la Presidenza Nazionale ha sancito la concessione del titolo di membro onorario dell’Associazione dei Cavalieri dell’Ordine di Vittorio Veneto, all’unità che rappresenta il più importante presidio aereo del nord-est italiano, con una giurisdizione che si estende da Bolzano ai confini della provincia di Padova.

Il colonnello Ruzzon lascerà a breve il comando dello stormo per assumere un nuovo incarico ma prima dell’avvicendamento è stato invitato a Vittorio Veneto per una visita sui luoghi della memoria legati al ricordo dei Cavalieri che portano il nome della nostra città. La consegna del riconoscimento è avvenuta nel pomeriggio di venerdì presso la base di Istrana dove una delegazione del Consiglio Nazionale, guidata dal vicepresidente Gabriele Prodomo, si è recata in visita. Il gruppo, dopo avere deposto una composizione floreale presso il monumento ai caduti e una all’interno della cappella dell’aeroporto, è stato ospite della base fino alla consegna del Crest.

L’attività dei Cavalieri di Vittorio Veneto prosegue dunque con impegno dopo le prime importanti uscite che hanno caratterizzato la rifondazione del sodalizio e che hanno visto il suo gonfalone tornare a sfilare a Roma sia il 24 maggio, giorno della Festa della Fanteria sia il 2 giugno alla parata per la Festa della Repubblica.

La prossima uscita è prevista a Cima Grappa, sabato 7 agosto per la tradizionale cerimonia dedicata alla memoria dei caduti della Grande Guerra.

Ultimo aggiornamento: 11/08/2022 23:13