Venezia

Il mare restituisce i mattoni del campanile di San Marco

VENEZIA - Le forti mareggiate dei giorni scorsi hanno fatto emergere un gran numero di mattoni di antica fattezza al Lido di Venezia: il sospetto è che possa trattarsi di ciò che resta del Campanile di San Marco crollato nel 1902. A lanciare l'ipotesi è l'Associazione Lido Oro Benon.

La parte più consistente dei mattoni emersi (il maggiore quantitativo di resti, pari a molte centinaia, si troverebbe invece a tre miglia al largo dal Lido) - sostiene il presidente Vittorio Baroni - è affiorata davanti all'ex Ospedale al Mare, area oggetto di un importante piano di recupero e riqualificazione. "Abbiamo già iniziato a svolgere alcuni studi storici - spiega Baroni, curatore della ricerca - le forme irregolari, la diversità dei colori e le rotondità dovute all'usura del tempo portano a dedurre che potrebbero essere materiali del campanile di San Marco crollato il 14 luglio 1902". 

Ultimo aggiornamento: 19/01/2021 15:07