Economia, Treviso

Inaugurato il Parco Commerciale Canova fronte aeroporto

TREVISO - Ha aperto ieri il Parco Commerciale Canova lungo la Noalese, realizzato dal Gruppo Alì grazie a un importante intervento di riqualificazione urbana che ha restituito alla cittadinanza l’area commerciale dell’Ex Marazzato, dismessa da oltre un decennio. L’intervento qualifica l’ingresso a Treviso anche per chi proviene dall’aeroporto Canova. In un gioco di contrapposizione di volumi dei fabbricati, che spicca sul parcheggio alberato, grandi cubi di vetro identificano ogni esercizio commerciale come mega-schermi visibili dalla strada, e disegnano lo stile architettonico pulito che ha ispirato anche il logo del Parco.
Con i servizi presenti e i 220 nuovi posti di lavoro, l’intervento mantiene la vocazione commerciale dell’area, rigenerandola grazie a scelte che mettono qualità e sostenibilità al primo posto.

Dove prima c’era un’area cementificata di 50.000mq ora ci sono 6 esercizi commerciali che occupano meno del 30% dell’area. Sono presenti 900 posti auto drenanti, colonnine per la ricarica di auto elettriche e un bosco urbano di 270 nuovi alberi. Un intervento che pone particolare attenzione alla biodiversità, attraverso la diversificazione delle specie arboree piantumate e all’inserimento di essenze mellifere che contribuiscono alla salvaguardia dell’ecosistema.

Le insegne che hanno aperto sono Alì Supermercati; Arcaplanet, l’azienda specializzata in pet care; Euronics-Bruno, lo store di elettronica, elettrodomestici e tecnologia; Poltrone e Sofà; per la ristorazione il bar-bistrot Laif e il negozio di abbigliamento Mania, che rispecchia i trend del momento, cui si aggiungerà in autunno Decathlon.

L’INTERVENTO DI RIQUALIFICAZIONE URBANA
L'area, conosciuta come ex concessionaria Marazzato, dal 2009 giaceva in stato di abbandono, lasciando un vuoto urbano proprio alle porte della città di Treviso. Per la sua destinazione commerciale era caratterizzata da una totale cementificazione e si presentava completamente asfaltata.
Con il nuovo Parco Commerciale Canova rinasce un portale d’accesso alla città. Non solo, quindi, un intervento architettonico, ma un’ opera di riqualificazione che ricuce il tessuto cittadino, in cui l’architettura sostenibile e l’arredo verde si intersecano per offrire diversi punti di aggregazione sociale.

L’intervento al Parco Commerciale Canova è improntato a scelte ecosostenibili, di mitigazione e di inserimento di essenze naturali, che hanno guidato i lavori dell’intera opera. Nell’ampio parcheggio sono stati messi a dimora 270 alberi, mentre 3.461 mq di parete esterna sono rivestiti di tavelle fotoattive che depurano l’aria catturando le polveri sottili alla stregua di altri 240 alberi. L’effetto combinato di nuovi alberi e della tecnologia ambientale propria delle tavelle in ceramica foto attiva, restituisce all’ambiente circostante gli effetti dell’azione di oltre 500 nuovi alberi adulti. Il Parco è dotato di un impianto fotovoltaico di 150,5 kW e risparmia all’ambiente l’emissione di circa 60 tonnellate di CO2 equivalenti, pari alla circolazione annua di 36 automobili*. L’impianto di illuminazione interna ed esterna è Full LED e il legno utilizzato per la copertura del supermercato è certificato PEFC e proviene da foreste gestite in maniera sostenibile.

“Siamo felici di inaugurare oggi quest’opera di riqualificazione urbana, la più importante realizzata finora dal Gruppo Alì– commenta il Vice Presidente di Alì S.p.A., Gianni Canella – Si tratta di un investimento imprenditoriale a lungo termine, studiato in funzione del minor impatto energetico e ambientale possibile, che qualifica il contesto e l’accoglienza in città, porta servizi di qualità, ricadute occupazionali e anche un’attenzione concreta ai temi della sostenibilità sociale, economica e ambientale. Oltre alla generazione di un vero e proprio bosco urbano nel parcheggio e la restituzione della permeabilità al suolo del Parco Commerciale, il nostro impegno per la riqualificazione urbana ha interessato anche la creazione del Parco delle farfalle e la piantumazione di diverse specie arboree sulla rotatoria sotto la tangenziale e in altre aree limitrofe, donando alla città un polmone verde di 700 nuovi alberi che si vanno a sommare agli oltre 5000 alberi messi a dimora insieme ai clienti dei supermercati Alì nella provincia di Treviso, attraverso il progetto We Love Trees. Dal 1971 la mission di Alì è migliorare la vita alle persone che vivono il territorio che ci ospita. Per questo poniamo una grande attenzione ad operare scelte sostenibili nelle nostre realizzazioni, con l’impiego di materiali e delle migliori tecnologie costruttive e ambientali disponibili e con la messa a dimora di alberi che doniamo al territorio, insieme ai nostri clienti ”.

Il Parco è aperto tutti i giorni con orario continuato dalle 8.00 alle 21.00. Le prime settimane di apertura sono accompagnate da un calendario eventi ricco di proposte.

Ultimo aggiornamento: 03/10/2022 21:31