Cultura

Simongood Like

di Norman Zoia

Dal lago degli alberi argentati, a pagina 37 un cane nero esce scrollandosi le gocce, anch’esse d’argento; lasciando minuscole pozzanghere che, come acquerelli, vanno a delineare la terza graphic novel composta e illustrata da Simona Binni. Un intreccio di segni e ombre che si dipana tra strisce di essenziali dialoghi e tavole silenziose. Scivola la notte. L’immaginazione si fa immagine, immagine che cela già dentro sé il suo fumetto interiore. Con un occhio di riguardo a quelle terre selvagge scandagliate da Christopher McCandless (un suo pensiero è riportato in quarta di copertina) e filmate poi da Sean Penn per quell’altrettanto fantastico Into the wild. Qui l’artista romana ne ripercorre liberamente le tracce attraverso sei densi capitoli, più un ulteriore capitolo zero quale epilogo. Silverwood Lake / Simongood like: ovvero ci piace ed è davvero buona la story che Simona ha scritto e disegnato per Tunué. Con i controcolori! Con una bella Camping Map del lago in apertura e chiusura del volume. Con un romantico quanto drammatico mezzo profilo della ebbra Consuelo a sigillare pagina 61. Con le opere alle pagine 148 e 149 che da sole saprebbero sintetizzare una delle chiavi stilistiche della Binni... E con un malinconico verso finale, aperto però alla speranza. (Sopra, in un frame dall’ultima puntata di MilleeUnLibro su Rai 1, l’autrice ospite in questi giorni a Romics 2017).

Silverwood Lake // Storia, disegni, colori e illustrazioni di copertina di Simona Binni / Lettering e aiuto colore di Giuseppe Ruggiero / Collana «Prospero’s Books» / Direttore editoriale Massimiliano Clemente per Tunué / 176 pagine su carta Fedrigoni ArcoSet WW 170 g/m² / € 16,90

Nessun oggetto disponibile.
LE NOSTRE FOTO
I NOSTRI VIDEO
INVIA UN ARTICOLO
SEGNALA EVENTO

ULTIMA EDIZIONE DE "IL PIAVE"

Ultima edizione
ARCHIVIO
EDIZIONI CARTACEE
Ultimo aggiornamento: 17/10/2017 09:21