Treviso

Nuovo Ponte della Priula, le perplessità del Comitato Imprenditori Veneti Piave 2000

PONTE DELLA PRIULA - Inserzione del Comitato imprenditori Veneti Piave 2000: “Ci siamo impegnati alla salvaguardia del Piave, alla sicurezza del ponte Monumentale sul Piave Grande Guerra (e delle palificazioni in legno del ponte in legno del 1700/1800). A Susegana ci è rimasto il bellissimo ricordo del grande prof. Passolunghi con le sue conferenze e libri che ci ricordano la lunga storia del nostro paese; del presidente del gruppo archeologico del Montello, Tarcisio Zanchetta, che ha fatto ricerche negli archivi di Treviso e Venezia dove conferma a Susegana tre castelli medievali, e non due come stampato sui cartelli stradali, perché prima del Conti di Collalto c’erano i Conti di Colfosco con il loro castello sul colle della Tombola dove ancora oggi ci sono i ruderi, però via via in stato di abbandono in quanto la gente, le intemperie e l’edera demoliscono quello che è rimasto, cancellando la storia! 

Il ponte Monumentale fatto al tempo per careggi, carri agricoli e carrozze doveva rimanere come tale ed essere adibito a uso ciclo-pedonale e utilizzato per parate storiche ed esposizioni di opere artistiche di scultori mondiali. 
Il lavoro svolto rappresenta una distorsione storica! Per fortuna che le istituzioni non possano metter mano sui castelli essendo privati!

Nelle interviste fa piacere vedere i negozianti felici che però dovrebbero anche capire che non si può vivere in un paese soffocato da traffico e smog. Non ci si rende conto di quanto tempo comporta percorrere il tratto d strada Conegliano - Susegana - Quartier del Piave - Montebelluna - Pedemontana; non se ne può più tra incollonamenti ai semafori e rotonde intasate. Se ne è parlato recentemente a Unindustria Treviso per cosa fare al ponte di Vidor. Qui da noi il guaio è fatto e staremo incolonnati! Auspicando che a Vidor capiscano che il passo della Calchera sia baypassato da un nuovo ponte.

Per i problemi di traffico sui ponti Priula e Vidor suggeriamo di sentire l’imprenditore Carlo Bisol, ex vicepresidente Unindustria Treviso, che si è confrontato con la nostra presidente Piovesana. Purtroppo siamo un paese confusionario, senza prospettive in continuo declino!
Per la cronaca c'era molta gente alla inaugurazione del ponte Priula, ma fra questi c’erano presenti parecchi truffati delle banche”.

Nessun oggetto disponibile.
LE NOSTRE FOTO
I NOSTRI VIDEO
INVIA UN ARTICOLO
SEGNALA EVENTO

ULTIMA EDIZIONE DE "IL PIAVE"

Ultima edizione
ARCHIVIO
EDIZIONI CARTACEE
Ultimo aggiornamento: 18/08/2019 16:53