Salute, Trentino A.A.

Un robot per chirurgo

TRENTO - All'ospedale Santa Chiara è in funzione da Vinci Xi, piattaforma per la chirurgia robotica mini invasiva, che consente al chirurgo di non operare con le proprie mani ma manovrando un robot rimanendo seduto alla console all'interno della sala operatoria. Il sistema robotico è costato 2 milioni e 160.000 euro, a cui vanno ad aggiungersi le spese di manutenzione. Sviluppato sul concetto della "immersive intuitive interface", da Vinci Xi è l'unico sistema robotico che traduce i movimenti del chirurgo in modo intuitivo, semplificando i complessi movimenti della laparoscopia. Il robot permette una visione tridimensionale del campo operatorio: il chirurgo viene letteralmente "incluso" nel corpo del paziente, senza l'aiuto di occhiali o altre apparecchiature e segue l'intervento chirurgico dall'interno. Il robot viene usato principalmente in urologia (58% sul totale degli interventi), in chirurgia generale (22%), e in ginecologia (18%).

Ultimo aggiornamento: 22/09/2020 22:32