Cultura, Opitergino Mott.

Marini racconta l'arte veneta per la Serenissima

di Norman Zoia

MOTTA DI LIVENZA. Scultura, architettura e pittura di tre grandi artisti della nostra Regione che al capoluogo lagunare hanno dedicato parte del loro estro e, in due casi su tre, anche l’ultimo respiro. Il tutto contestualizzato dallo storico Lazzaro Marini. L’occasione è data dall’usuale ciclo di Incontri che già da molti anni l’assessorato alla cultura e la biblioteca civica promuovono, in collaborazione col locale fotoclub, il Circolo dell’Immagine La Loggia. La Marca di Antonio Canova, la città del Santo dove ha avuto i natali Andrea Palladio e quella di Giulietta che per prima ha cullato Paolo Veronese (sopra, accanto al succitato conferenziere, un dettaglio del suo Trionfo di Venezia esposto a Palazzo Ducale e riportato integralmente nella locandina della rassegna). Il primo dei quattro appuntamenti previsti è in programma per lunedì 10 febbraio presso L’Auditorium della Casa di Riposo in via Cigana. A seguire, sempre di lunedì, il 17, il 24 e il due marzo alle 20.45. L’ingresso è libero.

Nessun oggetto disponibile.
LE NOSTRE FOTO
I NOSTRI VIDEO
INVIA UN ARTICOLO
SEGNALA EVENTO

ULTIMA EDIZIONE DE "IL PIAVE"

Ultima edizione
ARCHIVIO
EDIZIONI CARTACEE
Ultimo aggiornamento: 28/02/2020 00:44