Cultura

Tristesse oblige

di Norman Zoia

In biblico tra lo specchio d’acqua di Narciso e quell’ombra che sta dietro le quinte. Sdoppiata tra un défilé o defilata invece di lato (come nel selfie qui sopra). La vena malinconica mascherata grazie a un’elegante mise pastello dove tuttavia il nero di fondo conduce a sogni e darketipi che da sempre contraddistinguono il modus operandi della fashion designer, ancora ben piantata in strutturato equilibrio tra Voghera e Vogue. Ci riferiamo ad Alvus, al secolo Valeria Alpeggiani, figlia d’arte. Il padre Alan - fotografo e musicista elettronico - troppo prematuramente scomparso, viene quasi automatico ricordarlo affettuosamente proprio oggi, in questo giorno dedicato ai nostri cari lassù con gli Dei. Mentre già da domani riprende su RBL alle quattordici il programma radiofonico via web lanciato da un promo flash della stessa Alvus.

Ultimo aggiornamento: 27/11/2020 22:22