Cultura, Sport

L'arte di fare Gruppo

di Norman Zoia

Mezzo secolo abbondante di successi per l’Italian Show. Lo skating club di stanza a Motta - nato grazie a un gruppo di genitori i cui figli all’epoca dovevano giocoforza pattinare in un comune vicino - ha infatti un palmares di tutto rispetto; moltissimi i titoli conquistati, italiani ed europei, che fanno un po’ da corona di lauro per il gradino più alto del podio di un campionato mondiale. I riconoscimenti più recenti risalgono allo scorso week-end contestualmente ai Regionali di Bassano con due bronzi (Piccolo Gruppo e Gruppo Junior). La stessa società presieduta da Luisella Speranzon, guidata da Martina Cella e Giovanni Mattiuzzo e altri tecnici è altresì al terzo posto nella nostra regione proprio nella categoria Gruppi. Orgoglio e ammirazione da parte del primo cittadino Alessandro Righi, affiancato dall’assessore di riferimento Francesca Breda per la quale cultura e sport sono pane quotidiano. Tanto tempo è passato dai lontani esordi sulla piccola pista del Patronato Don Bosco. E tanta strada è stata fatta, grazie ai succitati allenatori, ai coreografi che si sono succeduti, alla costumista Vanda Perottoni e a quanti hanno sempre sostenuto la realtà di questa disciplina artistica approdata nel 2009 al MottaPalace-Piccolo Teatro dello Skating (sopra, in uno scorcio di visione notturna).

Ultimo aggiornamento: 18/05/2022 16:09