Vittorio Veneto

La guerra, perché, come e quando. Aggiornamenti al Museo della Battaglia

VITTORIO VENETO - Il Comune di Vittorio Veneto, il Gruppo Studi Storici e Sociali Historia, il Museo della Battaglia di Vittorio Veneto in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti del Veneto presentano la serie di conferenze ad ingresso libero La guerra, perché, come e quando al Museo della Battaglia. Si tratta di una riflessione sui conflitti di ieri e di oggi ad ingresso libero, nel contesto dell’istituto di cultura Museo della Battaglia di Vittorio Veneto e nella prospettiva multidisciplinare di Historia Gruppo studi storici e sociali, dalla storia al diritto, dalle relazioni internazionali alla geopolitica. L’iniziativa voluta dall'Amministrazione comunale di Vittorio Veneto vede la partecipazione della ricerca universitaria, dell’approfondimento giornalistico e delle istituzioni culturali. Nella Quinta edizione Roberto Bernardini, Gianluca Foresti e Guglielmo Cevolin (ideatore dell’iniziativa) approfondiscono il tema della guerra seguendo una traiettoria rivolta all’attualità con la partecipazione di diversi discussant.
. . .

PRIMO APPUNTAMENTO
Venerdì 15 novembre 2019, ore 20.30

VITTORIO VENETO, Museo della Battaglia - Piazza Giovanni Paolo I
“Nato e Unione Europea nella guerra tecnologico-commerciale e cibernetica"

Relatori: Gen. C. A. Roberto Bernardini (Historia Pordenone); Prof. Gianluca Foresti (Università di Udine); Moderatore Prof. Avv. Guglielmo Cevolin (Università di Udine e Historia Pordenone).
La geopolitica influisce sulla vita degli Stati e sulla vita quotidiana di noi cittadini. Che cosa succede nel mondo nella guerra tecnologico-commerciale avviata dal Presidente Trump?… Discutere pubblicamente con esperti su tecnologie informatiche e relazioni internazionali, Cina e digitalizzazione, USA ai tempi di Trump, Russia e social media, Internet come sesto continente, guerra commerciale, crisi degli stati e alleanze internazionali, neoliberismo economico e globalizzazione, ci avvicina e ci prepara ad una opinione condivisa sui fatti del nostro tempo.

SECONDO APPUNTAMENTO
Venerdì 6 dicembre 2019, ore 20.30
VITTORIO VENETO, Museo della Battaglia - Piazza Giovanni Paolo I
“Il terrorismo jihadista"
Discussione sul volume “Il terrorismo jihadista” di Renato Scarfi, Europa Edizioni, 2019.

Relatore: Renato Scarfi (Rivista Informazioni Difesa); Discussant: Gen. C. A. Roberto Bernardini (Historia Pordenone); Moderatore: Prof. Aggr. Guglielmo Cevolin (Università di Udine e Historia Pordenone).
Una riflessione sulle dinamiche globali legate alla violenza politica e al terrorismo, sull’ascesa e il successivo declino dello Stato Islamico (IS), sulle varie forme di terrorismo esistenti, partendo da dati consolidati e dal contesto sociale, storico e geopolitico. Il terrorismo è una forma di guerra ormai consolidata.

TERZO APPUNTAMENTO
Venerdì 13 dicembre 2019, ore 20.30

VITTORIO VENETO, Museo della Battaglia - Piazza Giovanni Paolo I
Tavola rotonda conclusiva: “La guerra in Siria”
Le interpretazioni sulla recente guerra in Siria e sugli sviluppi dell’azione turca dell’ottobre 2019 a danno dei curdi, possono dirci qualcosa sulla stabilità-instabilità dell’approdo all’odierno mondo multipolare e sulla situazione dell’area strategica contemporanea del c.d. Medio oriente.
Relatori: Dott. Giorgio Da Gai (editorialista e scrittore) La guerra in Siria; Andrea De Bortoli e Ada Oppedisano (Solidarité identitiés Onlus) Reportage dalla Siria 2019; Prof. Aggr. Guglielmo Cevolin (Università di Udine e Historia Pordenone) Nomos della Terra e contesto giuridico internazionale. Moderatore: Prof. Roberto Vitale (Università di Trieste).

DIRETTORE DEGLI AGGIORNAMENTI

Prof. Avv. Guglielmo Cevolin, Professore Aggregato di Istituzioni di Diritto Pubblico all’Università di Udine. Insegna Diritto dell’informazione e dei media, Diritto dei mercati e degli intermediari finanziari all’Università di Udine e Legislazione nazionale dei beni culturali all’Università di Bologna. Presidente del Gruppo Studi Storici e Sociali Historia di Pordenone. Coordinatore del LiMes Club Pordenone-Udine-Venezia dal 1996 e ideatore del Corso di Geopolitica del Gruppo Studi Storici e Sociali Historia di Pordenone giunto nel 2019 alla XXIII edizione. Direttore del Quarto Seminario geopolitico dell’Università di Udine (2016 - 2019 collegato al Corso di laurea in Scienze e Tecnologie Multimediali Pordenone). Dal settembre 2013 iscritto all’Albo dei docenti della Scuola Superiore dell’Amministrazione del Ministero dell’Interno della Repubblica Italiana. Scrive su LiMes saggi di geopolitica. E’ avvocato cassazionista.

RELATORI AGLI INCONTRI

Gen. C. A. Roberto Bernardini (Riserva), Generale di Corpo d’Armata. Docente al Seminario geopolitico di Historia e dell’Università di Udine. Ha ricoperto prestigiosi incarichi in Italia e all’estero, chiudendo la sua carriera nel settembre 2014 come Comandante al Vertice delle Forze Operative Terrestri dell’Esercito Italiano. Esperto di geopolitica di Historia Gruppo Studi Storici e sociali Pordenone, con particolare attenzione all’Europa e al bacino mediterraneo e mediorientale. Svolge un’intensa attività di conferenziere.

Prof. Avv. Guglielmo Cevolin, Professore Aggregato di Istituzioni di Diritto Pubblico all’Università di Udine. Insegna Diritto dell’informazione e dei media, Diritto dei mercati e degli intermediari finanziari all’Università di Udine e Legislazione nazionale dei beni culturali all’Università di Bologna. Presidente del Gruppo Studi Storici e Sociali Historia di Pordenone. Coordinatore del LiMes Club Pordenone-Udine-Venezia dal 1996 e ideatore del Corso di Geopolitica del Gruppo Studi Storici e Sociali Historia di Pordenone giunto nel 2019 alla XXIII edizione. Direttore del Quarto Seminario geopolitico dell’Università di Udine (2016 - 2019 collegato al Corso di laurea in Scienze e Tecnologie Multimediali Pordenone). Dal settembre 2013 iscritto all’Albo dei docenti della Scuola Superiore dell’Amministrazione del Ministero dell’Interno della Repubblica Italiana. Scrive su LiMes saggi di geopolitica. E’ avvocato cassazionista.

Dott. Giorgio Da Gai, è nato a Conegliano (Tv) si è laureato in Scienze Politiche presso l’Università’ di Padova ed ha conseguito il master della Regione Veneto per Tecnico Amministrativo Polifunzionale con Competenze per l’Export in Europa Orientale. Nel 1994 ha pubblicato il libro: “Immigrazione extracomunitaria tra realtà e demagogia”, Zoppelli Editore. Collabora dal 2000 con Historia Gruppo Studi Storici e Sociali Pordenone. Editorialista de Il Piave, è autore del primo volume della collana di Historia dedicata alla geopolitica "Kosovo monito per l'Europa" Aviani & Aviani editori 2014.
Andrea De Bortoli e Ada Oppedisano (Solidarité identitiés Onlus).
Prof. Gian Luca Foresti è professore Ordinario in Informatica presso l'Università degli Studi di Udine, dove ricopre il ruolo di Direttore Dipartimento di Scienze Matematiche, Informatiche e Fisiche. E’ Presidente dell’Associazione Nazionale dei Ricercatori in Computer Vision, Pattern Recognition e Machine Learning (CVPL) e Vice-Direttore del Master in II livello in Intelligence e ICT presso l’Università di Udine. L'attività di ricerca del prof. Foresti si articola nei seguenti campi: (a) Visione artificiale (b) Fusione dati multisensoriali e fusione di informazioni (c) Reti neurali per l’apprendimento e la classificazione (d) Sistemi autonomi e velivoli senza pilota.

C. V. pil. Renato Scarfi (Riserva), Capitano di Vascello pilota. Ha operato nella Forza Multinazionale in Sinai e ha fatto parte dello staff della Forza navale dell’Unione Europea durante la crisi nella ex-Jugoslavia. Ha ricoperto incarichi presso lo Stato Maggiore della Difesa (ufficio generale politica militare), il Comando Operativo di Vertice Interforze (capo sezione gestione delle crisi), lo Stato Maggiore della Marina (reparto operazioni), la Rappresentanza militare italiana presso la NATO a Bruxelles e, infine, al Gabinetto del Ministro della Difesa, come Capo sezione relazioni internazionali dell’ufficio del Consigliere diplomatico. Collaboratore della Rivista Marittima e della Rivista Informazioni della Difesa, che hanno pubblicato alcuni suoi lavori di politica internazionale e, in particolare, alcuni apprezzati studi sul mondo arabo-islamico. Ha conseguito un master in Antiterrorismo internazionale.

Prof. Roberto Vitale, insegna Giornalismo e nuovi media nel corso in Scienze Diplomatiche dell’Università di Trieste. Giornalista professionista, già portavoce del contingente italiano delle Nazioni Unite in Libano. Ha scritto per il quotidiano Trieste Oggi, il Piccolo , l’Indipendente, Il Sole24Ore e l’ Ansa. Ha firmato reportage da ogni parte del mondo, documentando catastrofi come l’uragano Isabel negli Usa e guerre come l’operazione Antica Babilonia in Iraq. Presidente della Associazione culturale Cinzia Vitale Onlus, Ideatore e organizzatore del Premio giornalistico Papa Hemingway dedicato ad Ernst Hemingway a Caorle (VE), Ufficiale di complemento dell'Arma di Cavalleria.

Ecco il link per vedere video di approfondimento geopolitico e giuridico di temi di attualità:
https://www.youtube.com/user/GCevolin/videos

Nessun oggetto disponibile.
LE NOSTRE FOTO
I NOSTRI VIDEO
INVIA UN ARTICOLO
SEGNALA EVENTO

ULTIMA EDIZIONE DE "IL PIAVE"

Ultima edizione
ARCHIVIO
EDIZIONI CARTACEE
Ultimo aggiornamento: 11/12/2019 22:10