Conegliano

La lavanda in fiore a Ogliano di Conegliano 

di Monia Pin

CONEGLIANO - Non ci ho messo molto a trovare la strada che conduce all’Azienda Agricola La Coccinella, dove Arianna Pol ha fatto della sua passione un’attività ed uno stile di vita. Lì sulle colline di Ogliano, in Via Monte Nero, si nota subito il cancello viola sempre aperto che invita il visitatore a entrare per conoscere una realtà diversa, unica e che regala in una mattina di giugno già abbastanza calda l’aria un po’ fresca della collina e l’aroma inconfondibile della lavanda. 

Sì perché è di lavanda che si occupa principalmente Arianna, con passione ed impegno, affiancando a questa altre piante aromatiche e gli asparagi, riuscendo a ricavare tra file di vigneti un angolo diverso incastonato tra le colline, dove api e farfalle trovano un habitat ideale mentre per le persone che decidono di fermarsi li attende la visione di un lembo di paradiso che cancella ogni pensiero e fa ritrovare una quiete accompagnata dal canto delle cicale.

Dopo le presentazioni Arianna mi accompagna subito verso i campi di lavanda dove gli occhi vengono rapiti dalla distesa di viola intervallata da altre piante aromatiche e nel contempo mi spiega quanto sia stata fortunata ad avere dai suoi genitori un tale tesoro. Dopo alcuni anni di lavoro d’ufficio presso aziende della zona e con la nascita dei suoi tre gemelli, ad un certo punto è arrivata la svolta e la decisione così di dare avvio ad un’attività che coniuga la sua passione per la terra con l’impegno verso la famiglia. Grazie al fatto che la Regione permette di affiancare alle coltivazioni attività supplementari (turistiche, didattiche e di ristorazione) gli agricoltori possono così integrare il loro reddito riuscendo a mantenere in vita la loro azienda e nel contempo salvaguardare il territorio attraverso la pulizia dei terreni che altrimenti verrebbero abbandonati. 

Si aprono così diverse possibilità per l’azienda, per esempio avere un Bed & Breakfast, aprire una fattoria didattica o affiancare alla normale attività di agricoltura altre opportunità, per esempio un laboratorio alimentare.

Quante varietà di lavanda esistono attualmente?
Le varietà sono circa 130, alcune si concentrano sul colore dai toni accesi e risultano più indicate per abbellire i giardini, altre varietà invece sono create per avere un aroma più intenso adatto alla produzione di oli essenziali, profumi e prodotti di cosmetica. Ci sono diverse tipologie di piante ibride a seconda dello scopo per cui vengono coltivate, vale comunque sempre la regola che più intenso è il tono del colore e meno ricco è l’aroma che sprigiona la lavanda e viceversa. C’è anche la lavanda quasi bianca, molto bella ed aromatica.

Come si coltiva la lavanda? Quali caratteristiche deve avere il terreno perché la resa della pianta sia ottimale?
La lavanda è una pianta molto rustica, ha bisogno di luoghi soleggiati per almeno due terzi del giorno e di un terreno ben drenato perché teme ristagni d’acqua che potrebbero portare alla formazione di muffe che in poco tempo farebbero deteriorare la pianta.
Dobbiamo anche tenere presente che la lavanda non è una pianta estranea al nostro territorio, cresce spontaneamente anche qui e soprattutto in Friuli. Per esempio nella vicina Slovenia ci sono ampie coltivazioni e ho avuto modo di incontrare una signora che con questa pianta produceva cosmetici e non solo. 

Mi ha insegnato che la varietà migliore è la “Munstead”, una varietà angustifoglia e quindi una pianta officinale che ho ordinato appositamente dalla Liguria per impiantarle qui. Le piante aromatiche migliori vengono tutte dalla riviera ligure, questa come qualsiasi tipo di lavanda è edibile, viene usata per aromatizzare composte di mele e pesca oppure è l’ideale per insaporire i biscotti di pastafrolla. Naturalmente non bisogna esagerare con il dosaggio dei fiori in quanto il loro aroma molto forte potrebbe pregiudicare la buona riuscita del prodotto.
In Slovenia con questa tipo di lavanda producono un miele costosissimo ma molto delicato ed è utilizzato per realizzare prodotti di cosmetica.
 
Quali benefici porta la lavanda in termini di salute psico-fisica?
Questa è una pianta dalle mille proprietà, è principalmente riequilibrante. Per esempio se una persona si sente stanca o triste essa riesce a ritrovare forza , vigore e a risollevare l’umore, grazie alla sua essenza, mentre se al contrario una persona è ansiosa o irrequieta con l’aroma di lavanda ritrova la calma e la serenità. Possiamo quindi affermare che la lavanda aiuta le persone a ritrovare uno stato di benessere ed armonia.

Quanto è importante per api e farfalle un lavandeto?
Molto, soprattutto perché fiorisce quando ormai diverse piante hanno finito il periodo della fioritura, eccetto il castagno. Inoltre attrae molte lucciole al tramonto infatti si affollano sui campi ed è un vero spettacolo, oltre al canto delle cicale di giorno e a quello dei grilli la sera.

Ho visto che lasciate a disposizione i vostri spazi per varie attività, per esempio yoga o i pic-nic del mercoledì.
Si, ogni mercoledì sera il campo è disponibile per i pic-nic, le persone si portano il cibo e vengono a trascorrere qualche ora in serenità. Questo vale per le coppie, famiglie , giovani che hanno il desiderio di condividere dei momenti insieme , riscoprire la natura, parlare ed è un’ottima occasione di incontro soprattutto per ragazzi e ragazze che hanno poche occasione di incontrarsi. Inoltre nei mie campi ospito corsi di yoga ed eventi all’aperto, poi offro la mia disponibilità per chi vuole realizzare qui i servizi fotografici matrimoniali, foto di famiglia servizi fotografici premaman o semplici scatti con gli amici a quattrozampe.

E’ interessante questo mondo, fatto di atmosfere d’altri tempi, profumi inebrianti che quasi invogliano la mente a vivere un sogno ad occhi aperti tra panorami che paiono dipinti ad hoc per ritemprare lo spirito e portare la mente ad uno stato di pace assoluta.
 
La visita prosegue nel negozio dove Arianna mi descrive orgogliosa i prodotti esposti e disponibili per i visitatori, tutti contraddistinti da un tocco personale che viene dal suo cuore, dall’animo di una persona che qui ha trovato la sua vocazione e il significato profondo della sua vita. Oli essenziali, acqua di lavanda, sacchettini per armadi o pere profumare l’auto, saponette, cuscini per yoga, insomma guardandosi intorno c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Dopo un mio acquisto al quale non potevo assolutamente sottrarmi amando profondamente la lavanda, mi congedo quasi a malincuore da Arianna, una persona molto disponibile ed ospitale che ha saputo trasformare una passione in lavoro compiendolo con dedizione, impegno ed amore. Sta aspettando dei turisti francesi perché qui tra le Colline del Prosecco i turisti per fortuna non mancano. 

Ci salutiamo con la promessa di rivederci presto, convinta che l’incantesimo di quel luogo non mi lascerà tanto facilmente, anche se il rientro verso casa non è semplice dopo tale veduta di un angolo di paradiso il suo aroma ormai si espande ovunque, nell’anima e nel cuore. Per questo vi consiglio una visita, nulla ritempra più che l’aroma della natura unito alla passione di una persona che ha fatto di un sogno la sua vita, il suo destino e la felicità di chi ha la fortuna di incontrarla e visitare la sua oasi di tranquillità e bellezza.

Se potete passate anche solo per una visita, L’azienda Agricola La Coccinella di Ogliano è sempre aperta ed Arianna è disponibile a farvi conoscere un mondo diverso, dove passato e presente sono una tradizione che diventa l’opportunità per rinascere.

Monia Pin

Ultimo aggiornamento: 11/08/2022 23:13