Treviso, Vittorio Veneto, Veneto

Sabato in Cansiglio il ritrovo dei Trevisani nel mondo

FREGONA - Si è svolto sabato 30 luglio il tradizionale raduno in Pian del Cansiglio dei Trevisani nel mondo, organizzazione presieduta dal sen. Franco Conte. 

L'evento ritorna dopo due anni di stop dovuti alla pandemia.
Fra i presenti anche il presidente della Regione, di cui riportiamo alcuni passaggi dei suo intervento:

"L'emigrazione veneta ha portato i migliori valori della nostra terra: onestà, laboriosità, spirito di sacrificio, inventiva, diventando anno dopo anno, decennio dopo decennio, un punto di riferimento per i contesti sociali nei quali ogni veneto emigrato si è inserito con rispetto e senso civico.
Nessuno di loro è andato a delinquere e a riempire le carceri".

"Oggi - ha aggiunto Zaia, secondo quanto riposta una nota della Regione - è il giorno della festa, dell'orgoglio, della gratitudine, nel quale riabbracciamo gli emigrati veneti di oramai svariate generazioni e rinnoviamo loro il grazie di tutto il Veneto per essere stati ed essere tutt'oggi uno dei migliori nostri biglietti da visita. Oggi è anche un momento di riflessione perché siamo di fronte ad una nuova emigrazione di giovani che scelgono di andare all'estero per fare esperienze di alto livello professionale. C'è chi parte per scelta e chi per necessità: a questi ultimi dobbiamo riservare le attenzioni necessarie", ha concluso. 

Appuntamento al prossimo anno, salvo variazioni, per domenica 30 luglio 2023.

Ultimo aggiornamento: 11/08/2022 23:13