Salute, Padova, Veneto

Salute: l'esercizio fisico deve integrare le cure del malato

©(Foto: Ansa)
PADOVA - Si è parlato di healthy hospital - "ospedale sano" - al decimo Congresso della European Initiative for Exercise in Medicine, partner di Exercise is Medicine, l'iniziativa sanitaria globale gestita dall'American College of Sports Medicine che si prefigge di rendere la valutazione e la promozione dell'attività fisica uno standard nell'assistenza sanitaria.
L'appuntamento si tiene all'Orto botanico di Padova, fino a domani 29 ottobre.

"Exercise is Medicine" si impegna a promuovere lo sport per il mantenimento di una salute ottimale, considerandolo parte integrante nella prevenzione e nel trattamento di molte condizioni mediche. L'evento, che si inserisce nelle celebrazioni per l'anniversario degli 800 anni dalla fondazione dell'Università di Padova, è principalmente (ma non esclusivamente) rivolta a medici professionisti dell'ambito sanitario e a chinesiologi. L'evento è organizzato da Exercise is Medicine - EIM©️ Italy, sotto l'egida del Dipartimento di Medicina, in collaborazione con Motore Sanità.

Hans Zwerver del Gelderse Vallei Hospital, Sports & Exercise Medicine, dall'Olanda, ha presentato al pubblico il concetto di ospedale "sano", in cui si integrano diverse competenze sia mediche che di professionisti dell'esercizio al fine di garantire un percorso dentro e fuori l'ospedale che si occupi al meglio della salute di ogni paziente. "Siamo abituati all'idea che quando siamo malati dobbiamo riposarci e restare a letto ma è evidente che l'esercizio aiuta il corpo a stare meglio. Il fatto di restare attivi non è un concetto nuovo perché già lo dicevano gli antichi - ha detto -.

Nel corso degli anni c'è stata una maggiore consapevolezza dei benefici che l'attività fisica porta al corpo, quindi possiamo considerate l'attività fisica come una evidenza medica". L'ospedale sano è un nuovo termine e accanto a questo ci sono le prestazioni di routine come la prescrizione di cure, gli interventi chirurgici, ma stiamo ponendo l'accento sullo stile di vita dei pazienti e la mancanza di attività fisica, pertanto in questo concetto di ospedale sano i medici prescrivono attività fisiche ai loro pazienti ma è solo una parte del loro operato".

D'altro canto, ha rilevato, persone che hanno subito interventi o sono malate e sono sotto le cure dell'ospedale "possono trarre benefici dall'esercizio fisico direttamente dal loro letto. In questo modo, si alzeranno dal letto il prima possibile e così noi creiamo un'ambiente più sano nell'ospedale". Sulla base di alcune ricerche fatte in Olanda, emerge che i medici prescrivono l'esercizio fisico, ma i pazienti non seguono l'indicazione. "C'è una mancanza di conoscenza in merito ai benefici dell'esercizio fisico, quindi c'è molto lavoro da fare - ha rimarcato Zwerver -. L'Italia sta facendo grandi passi avanti, ma bisogna lavorare insieme per diffondere il messaggio che l'esercizio fa bene, i medici devono essere un ponte per colmare il gap tra medici clinici e il mondo dell'esercizio sportivo".



Ultimo aggiornamento: 02/12/2022 14:34