Belluno

San Valentino a Cortina

Complici i fiocchi di neve scesi in questi giorni, un San Valentino fiabesco attende gli innamorati che si incontreranno a Cortina per vivere il loro perfect day.

La Regina delle Dolomiti, ammantata di bianco, non si risparmia in bellezza e proposte per chi sceglie di trascorrere tra le sue vette il periodo più romantico dell’anno.

La ricetta che apre ogni cuore, parte da un ingrediente fondamentale: la scelta del luogo ideale per una serata "a due", stuzzicando innanzitutto il palato della dolce metà. E nell'ampia scelta di ristoranti per soddisfare ogni gusto, in centro e in quota, non mancano alcuni momenti golosi pensati per i più teneri amanti.

Al Rifugio Averau, dal 7 al 14 febbraio, ritorna la Settimana dell’Amore, con i Menù da batticuore e Menù dell’Amore per due persone, che prevedono una morbida Bavarese di ricotta su letto di salsa ai broccoli, Ravioli ripieni di bieta e ricotta con pesto di spezie e olio tartufato, i classici e intramontabili Cappelli d’alpino ripieni di formaggio e noci con pomodorino fresco e timo, seguiti dai Filettini di cervo in crosta di pane con nocciole su letto di radicchio alla griglia per chiudere in bellezza con un conturbante Fragole e crema su biscotto con gelatina al moscato (Menù dell’Amore a metà prezzo per la signora della coppia, che si presenterà con la stampa dell’evento dal sito www.lagazuoi5torri.dolomiti.org | Per info e prenotazioni: +39 0436 4660 | +39 335 6868066).

Sempre in quota, la Cena di San Valentino a Malga Giau: un appuntamento a lume di candela, immersi nell’incantato paesaggio lunare di Passo Giau (Per info e prenotazioni: i+39 320 9152575).

San Valentino indimenticabile anche al Ristorante Crignes: inaugurato a dicembre, apre le porte agli innamorati con una cena caratterizzata dai sapori e dall’accoglienza d’alta quota; la gestione della famiglia Verzi è infatti la stessa del Rifugio Tondi, che continua una tradizione d’ospitalità centenaria sul territorio di Cortina (Per info e prenotazioni: info@ristorantecrignes.it | www.ristorantecrignes.it).

Nel giorno più romantico dell’anno il Ristorante Chalet Amadeus propone un menù che conquista cuore e palato: dopo un calice di Franciacorta Saten, una gustosa selezione di piatti comprendenti Torretta di melanzane con capocollo e formaggio di Dobbiaco, Rotolino di bresaola con zucca in agrodolce e rughetta, Flan di ricotta con uovo di quaglia su crema di broccoli, Agnolotto farcito con mozzarella di bufala in fonduta di pomodorini al basilico e radicchio stufato, Filetto di manzo con paté di porcini in crosta di pasta fillo, crema di patate all’erba cipollina e filettini di barbarossa e Mousse al cioccolato bianco e lime su cialda croccante e frutto della passione (65 euro a persona | Per info e prenotazioni: +39 0436 867541 | www.ristoranteamadeuscortina.it).

Nel cinque stelle lusso della Regina delle Dolomiti, appuntamento a cena a cura dell’executive chef Fabrizio Albini: dalle 19.30 presso il Gazebo Restaurant del Cristallo Hotel Spa&Golf (90 euro a persona | Per info e prenotazioni: +39 0436 881111).

Per aggiungere piacere al piacere della buona tavola, tutte da assaporare le proposte benessere nei centri dedicati di Cortina e nei rifugi. Qui, dove lo sguardo spazia tra le cime più alte e il cielo, si possono vivere esperienze wellness che conquistano mente e anima, come la vasca botte in legno del Rifugio Scoiattoli, all’aperto a 2.255 metri di altitudine e con spettacolare vista sulle 5 Torri (www.rifugioscoiattoli.it); o ancora la sauna del Rifugio Lagazuoi, a quota 2.752 metri, con un panorama che abbraccia le più affascinanti vette delle Dolomiti, Patrimonio UNESCO (www.rifugiolagazuoi.com).

Presso il Rifugio Col Gallina, inoltre, è possibile trascorrere una notte speciale nella Starlight Room Dolomites: la confortevole camera dalle pareti di vetro, da cui ammirare – in compagnia – il cielo dal tramonto all’alba, circondati unicamente dai suoni e dai colori dei monti pallidi (Per info e prenotazioni: Rifugio Col Gallina | Tel. +39 0436 2939; +39 339 4425105. Disponibile su prenotazione, per una o due persone).

Tra le attività da provare in due, alcune raccontano in modo distintivo la storia e le peculiarità di Cortina, da sempre maestra di tendenza tra le Alpi e anche per questo unica destinazione italiana del Best of the Alps. In aggiunta allo sci, che si può praticare lungo tracciati che hanno visto misurarsi campioni e campionesse olimpici e mondiali, da sperimentare le escursioni con le fat bike – le MTB con ruote più grosse per consentire maggiore stabilità sul terreno innevato; disponibili anche le fat bike elettriche – sui percorsi a Col Gallina (www.fatbikedolomiti.it) o contattando le Guide Alpine (www.guidecortina.com).

Per chi vuole tenersi mano nella mano, magari pattinando l’uno accanto all’altra, tappa obbligata allo Stadio del ghiaccio che vide le prime Olimpiadi invernali trasmesse in TV nel 1956, proprio a Cortina; e, sempre allo Stadio, la possibilità di lanciare una stone lungo la pista di curling che ospita i Campionati italiani della disciplina: in Ampezzo, nel 1956, venne fondato il primo club italiano.

Per chi desiderasse sorprendere il proprio partner con una proposta “da film”, innumerevoli i luoghi di Cortina che hanno ospitato set cinematografici di celebri pellicole, quali – per citarne alcuni – Solo per i tuoi occhi con il celebre James Bond-Roger Moore, Cliffhanger con Silvester Stallone, il remake di Point Break del 2016, la Pantera rosa di Black Edwards con Claudia Cardinale e Peter Sellers, Vacanze d’inverno con Alberto Sordi, le immancabili Vacanze di Natale dei fratelli Vanzina degli anni Ottanta e Duemila, ma anche Amanti di Vittorio De Sica, con la fascinosa Faye Dunaway e Marcello Mastroianni.

Proprio quest’ultima verrà proiettata, nell’ambito del Festival e Accademia Dino Ciani, venerdì 10 febbraio in Sala Cultura alle ore 16.00; a seguire, due concerti: alle ore 18.30 del trio vocale Closer presso la Ikonos Art Gallery – esibizione riproposta sabato 11 febbraio alle 21.00 presso il Cristallo Hotel SPA & Golf – e alle ore 21.00 del maestro Jeffrey Swan presso il Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi.

Nuovo giorno, nuova proiezione: sabato 11 febbraio, nell’ambito della rassegna Una Montagna di Libri, il film La pelle dell’orso con Marco Paolini, presente in sala alle ore 17.00 presso il Cinema Eden che, anche a febbraio, continua la programmazione (www.cortinadolomiti.eu/IT/programmazione-cinema-eden-cortina/). Gli appuntamenti di Una Montagna di Libri proseguono ospitando, tra gli altri, il Premio Nobel Michael Spence – evento organizzato per venerdì 17 febbraio, in collaborazione con Fondazione Cortina 2021 e PromoStudio –, lo scrittore di fama internazionale Tahar Ben Jelloun sabato 18 e ancora Riccardo Cazzaniga domenica 19, Aldo Cazzullo sabato 25 – protagonista anche di un incontro all’Ospedale Putti giovedì 23 febbraio – e Goffredo Parise domenica 26 febbraio (Per info: www.unamontagnadilibri.it).

Sempre sabato 11 febbraio, alle ore 16.30, la presentazione del cortometraggio Commesso Viaggiatore, risultato di 3 giorni di riprese del team Teatro di Bottega con il coinvolgimento di numerose realtà locali: un viaggio onirico nella giornata tipo di un commesso viaggiatore con la sua inseparabile valigia di cartone e il suo mondo di occhiali variopinti racchiusi dentro (Colorvision, via Roma 85 | Ingresso libero | www.teatroinbottega.com).

E per chi non fosse sazio di attualità, appuntamento con la rassegna CortinaTerzoMillennio della giornalista Rosanna Raffaelli Ghedina: prossimo incontro venerdì 10 febbraio, alle ore 18.00 presso il Grand Hotel Miramonti Majestic, con Rudy Dal Pozzo, Toni Fassina, Luigi Battistolli, Chicco Svizzero e Stefano De Mattia; e ancora con Marco Pizzuti mercoledì 15 febbraio, Andrea Grieco venerdì 17, Alberico Lemme sabato 18, con il campione Kristian Ghedina lunedì 20, con Marco Franzoso, Antonio Fiabane e Paolo Bianchi martedì 21, con Adriana Angoletta giovedì 23, con Lorenzo Fabiano Della Valdonega, Stefano Vietina, Gustav Thoeni, Herberth Plank e Kristian Ghedina venerdì 24, con Fiamma Velo domenica 26, con Alessandro Fort lunedì 27 e con Massimo Palumbo e Suela Mullay in concerto martedì 28 febbraio (tutti gli appuntamenti sino al 10 marzo: www.cortinadolomiti.eu/IT/cortina-terzo-millennio).

Spazio anche a chi non rinuncia all’arte, alla storia e alla tradizione in quota, con quattro esposizioni da appuntare in agenda:

Lotto-Artemisia-Guercino. Le stanze segrete di Vittorio Sgarbi al Museo d'Arte Moderna Mario Rimoldi.

Un affascinante percorso dal Quattrocento a fine Ottocento attraverso 100 opere tra dipinti, disegni, sculture appartenenti alla collezione del critico d'arte (aperta da martedì a venerdì: ore 15.30-19.30. Lunedì chiuso. Per informazioni: +39 0436 866222 | | www.regole.it).

Olympic Winters all’Alexander Girardi Hall.

La mostra che la Regina delle Dolomiti dedica alla complessa ed esaltante vicenda delle Olimpiadi d’inverno, dagli anni Venti all’edizione del 1956 tenutasi a Cortina, sino a Sochi 2014 (aperta da martedì a domenica: ore 15.30-19.30. Info: www.olympicwinters.it).

Full white and other colours all’Ikonos Art Gallery.

Esposizione fotografica di Stefano Zardini (aperta tutti giorni: ore 11.00-12.30; 17.00-19.30. Ingresso libero. Per informazioni: +39 0436 2930 | www.fotozardini.it).

Ampezzo e le sue storie: tradizione, cultura, alpinismo e sport al Museo Etnografico delle Regole d'Ampezzo.

Continua la mostra che racconta lo sviluppo di Cortina da località basata sull’economia rurale a destinazione turistica, anche attraverso l’esposizione di oggetti, costumi e cimeli sportivi. Mostra a cura dagli Azzurri Cortina (aperta da martedì a domenica: ore 15.30-19.30.Per informazioni: +39 0436 875524 | www.regole.it).

Nessun oggetto disponibile.
LE NOSTRE FOTO
I NOSTRI VIDEO
INVIA UN ARTICOLO
SEGNALA EVENTO

ULTIMA EDIZIONE DE "IL PIAVE"

Ultima edizione
ARCHIVIO
EDIZIONI CARTACEE
Ultimo aggiornamento: 26/09/2017 08:57