Cultura, Conegliano

Lo Shopping Center si veste del "Paesaggio dai nostri occhi"

CONEGLIANO - L’eco allestimento di Ricreiamo Conegliano ospita Immagini e poesie dei cittadini per contribuire alla valorizzazione di questo splendido edificio progettato dall’Architetto Toni Follina.

CENTINAIA DI FOTO

Sono centinaia le foto e le poesie inviate dai cittadini di Conegliano e dei comuni limitrofi e, tra queste, ne sono state selezionate una trentina da un gruppo di lavoro composto dal fotografo professionista Francesco Galifi, da Alessandro Biz promotore del concorso di Poesia Città di Conegliano, l’Artista Franco Corrocher, Olivetta Gerometta e Lorena Pellizzari rappresentanti dei condomini.

UN PROGETTO SOSTENIBILE A 360°

L’esposizione di immagini e testi è stata adattata al format espositivo realizzato ormai un anno fa utilizzando materiali di recupero nell’ambito dell’iniziativa “Ricreiamo Conegliano” e la stampa delle foto e degli elaborati scritti è stata sostenuta dalla raccolta fondi proveniente da borse (#tiebag) realizzate nei laboratori “Ricrearti” utilizzando materiali delle precedenti mostre abbinate a cravatte donate dai cittadini.

La mostra è composta di 9 “libri giganti” realizzati in gomma piuma, legno e ritagli di affissioni pubblicitarie le cui pagine sono intercambiabili e, in questo caso, sono diventante delle pagine dedicate a foto e poesie del paesaggio.

I “libroni” dislocati nella galleria dello Shopping Center completano l’esposizione delle 21 cornici realizzate con tubi in cartone provenienti da aziende che li utilizzano nel loro processo produttivo.

Le foto incorniciate, sono esposte nelle vetrine dei negozi sfitti sia al primo piano che al piano terra.

LA MOSTRA DEDICATA AL PAESAGGIO

L’idea di una mostra dedicata al paesaggio è nata per desiderio dell’amministratrice condominiale Sig.ra Gerometta parte attiva della rinascita dello Shopping Center .

“E’ stata ideata e dedicata al paesaggio pensando alla giusta collocazione che l'edificio, nella sua strategica collocazione ed adeguata strutturazione, assumerà come nuova stazione di riferimento per tutto il nostro territorio "Patrimonio dell'umanità". L'iniziativa è stata condivisa con il consiglio dei condomini. La volontà è quella di farla diventare concorso annuale – asserisce la Sig.ra Gerometta

“E’ stata accolta con entusiasmo la proposta” - afferma Debora Basei ideatrice di Ricrearti e di Ricreiamo Conegliano - Abbiamo subito pensato di costituire un gruppo di lavoro competente per la selezione degli elaborati e ci ha sorpreso positivamente la risposta dei professionisti coinvolti.

Come rappresentante del giornale il Piave e del Concorso di Poesia Città di Conegliano sono onorato di fare parte di questa iniziativa che propone artisti della fotografia e della poesia e rende Conegliano più bella e colorata – dichiara Alessandro Biz

In giovane età ho dipinto il nostro paesaggio e mi sembrava importante accettare l’invito e far parte di questo progetto. Tutti noi possiamo contribuire in qualche modo – dichiara Franco Corrocher

UN PROGETTO D’INSIEME

La mostra è “un contributo ad una rinascita” : una esposizione degli abitanti del territorio che con il loro contributo si riappropriano degli spazi.

Il fotografo professionista in questo caso è Francesco Galifi che grazie alla sua sensibilità ha accettato di far parte del gruppo di lavoro. Con lui abbiamo realizzato un’installazione artistica ad hoc (sempre dedicata al paesaggio) intitolata “Ti regalo un dettaglio” che è esposta sulla terrazza dello shopping Center.

L’insolita esperienza creativa di riqualificazione aperta a tutti indistintamente ha visto partecipi sia persone anziane come la signora Carla nata nel 1936 con una sua poesia ma anche ragazzi e ragazze, gente comune, insegnanti, liberi professionisti.

L’idea non è quella di “competizione” ma di “cooperazione” e noi di Ricrearti siamo orgoglioso e contenti di aver sostenuto questa iniziativa dedicando tempo e risorse.

Abbiamo coinvolto le associazioni e le scuole per creare un progetto d’insieme capace di unire appassionati di fotografia, di scrittura, professionisti, giovani e persone con esperienza nello spirito di “fare qualcosa di bene per la città” e per questo splendido edificio…un progetto all’insegna della bellezza.

Per bellezza si intende anche quella capace di rendere parte attiva di questa rinascita anche i giovani, le persone che vivono percorsi per un reinserimento nella società.

I PATROCINI

L’iniziativa beneficia del Patrocinio del Comune di Conegliano, di Savno e dell’ Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene,

IL GRUPPO DI LAVORO

Per la selezione delle immagini e dei testi è stato scelto un gruppo di lavoro fatto di persone con competenza nell’ambito della fotografia, della scrittura e dell’arte e ovviamente consapevole delle esigenze del condominio:

Francesco Galifi fotografo professionista che con le sue immagini ha contribuito alla valorizzazione in chiave poetica del nostro territorio

Alessandro Biz
organizzatore del concorso di Poesia Città di Conegliano

Olivetta Gerometta appassionata di scrittura e poesia

Franco Corrocher Artista Coneglianese che vanta 50 anni di esperienza nell’ambito della pittura con esperienze decennali nella pittura del nostro paesaggio

Lorena Pellizzari
rappresentante del consiglio dei condomini sede della mostra.

LE SCUOLE E LE ESSOCIAZIONI

Gli allestimenti sono realizzati in collaborazione con l’Associazione Piccola Comunità, la Scuola Professionale Don Bosco, gli Alpini di Conegliano e dell’Associazione il Pesco che mette a disposizione persone che hanno l’obbligo di svolgere lavori socialmente utili.

L'iniziativa rientra nel format espositivo ideato nell'ambito di “Ricreiamo Conegliano” che da un anno vede partecipi le scuole di Conegliano.

Nello specifico, per creare e sostituire gli allestimenti realizzati con materiali di recupero si è pensato di coinvolgere l'Istituto di Formazione Professionale Don Bosco. In questo modo i ragazzi che hanno mediamente 16-19 anni diventano parte attiva nella valorizzazione di questo edificio, diventando fondamentali per il coinvolgimento dei loro coetanei.

Va anche sottolineato che grazie a questa attività la terrazza dello Shopping Center si trasforma in un laboratorio a cielo aperto che vede la cooperazione di giovani, associazioni e cittadini sostiene l’Assessore alla Pubblica Istruzione Gianbruno Panizzutti.

Un anno fa, sostiene Debora, durante il tempo di formazione teorica condiviso con i ragazzi abbiamo parlato dell’Architetto Toni Follina, delle sue opere facendo dei confronti con opere pittoriche e architettoniche / decorative appartenenti alla storia dell’arte (Impressionismo, Art Noveau ma anche l’arte decorativa degli antichi romani..).

Abbiamo condiviso l’opportunità di cooperare creando un nuovo spazio espositivo (da qui il nome SHOPPING CENTER – UN NUOVO SPAZIO ESPOSITIVO) utilizzando materiali esistenti.

La fonte di ispirazione è stata la forma, la funzione e i materiali del complesso architettonico per questo sono nati i libri giganti (per raccontare) e le cornici in cartone e metallo (metallo come la copertura dell’edificio).

I ragazzi erano un po’ scettici sul fatto che le creazioni potessero essere rispettate, invece dopo un anno, “Shopping Center – un nuovo spazio espositivo” è motivo di grande orgoglio per i nostri giovani.

www.ricreiamoconegliano.it
info@ricreiamoconegliano.it

I PARTECIPANTI SELEZIONATI

Di seguito i partecipanti selezionati dalla giuria:
Cristina Achucarro
Americo
Carla (Classe 1936)
Arianna Bazzo
Francesca Chies
Paola Chies
Alessandra Cuzziol
Vania Da Parè
Serena Dal Pos
Luisa Damian
Alberto Gava
Francesco Ghizzo
Claudia Grillo
Rossana Guerrera
Elena Modolo
Monia Pin
Monica Pradal
Nalesso Massimo e Nicoletta Pettenò
Antonio Tino Pesca
Paolo Segat
Giovanni Battista Soravia
Vittoria Tonon
Luca Trotta
Umberto Val
Massimo Zanette

Ultimo aggiornamento: 17/01/2022 16:36