Politica, Veneto

Veneto, Zaia su addizionale Irpef 'attendo manovra Governo'

VENEZIA - Si è riservato "un'ulteriore valutazione" sulle scelte da intraprendere nella legge di Bilancio regionale, tra cui il ripristino dell'addizionale Irpef dopo 12 anni, su cui ci sono "posizioni variegate", il presidente del Veneto Luca Zaia, al termine del Tavolo di concertazione con le categorie economiche.

"Quello presentato oggi - commenta Zaia - è un bilancio in chiusura, consegnato al voto del Consiglio. Contiamo di approvarlo in anticipo, come ormai consuetudine della Regione Veneto, andando al voto ai primi di dicembre. Dalla riunione di oggi è emersa una condivisione sul complesso periodo attuale e sulle emergenze contingenti. Attendiamo in ogni caso la manovra nazionale - precisa - sulla quale ripongo fiducia".

"Ci siamo dichiarati disponibili - riferiscono Tiziana Basso (Cgil), Gianfranco Refosco (Cisl) e Roberto Toigo (Uil) - ad aprire una discussione anche tecnica sugli strumenti opportuni da reperire all'interno del bilancio regionale, dei fondi comunitari o, se necessario, con un'addizionale Irpef sui redditi più alti o ipotesi alternative che abbiano lo stesso effetto redistributivo, per trovare le risorse necessarie che debbono essere finalizzate ad affrontare la questione sociale che rischia di deflagrare nelle prossime settimane. Questa - concludono - dovrebbe essere la preoccupazione di tutti".

Ultimo aggiornamento: 02/12/2022 14:34