Salute, Trentino A.A.

Welfare: assunzione regolare per chi cura un familiare

BOLZANO- Nel Burgenland, in Austria, i familiari che all'interno del nucleo famigliare assistono i parenti che hanno bisogno di cura a lungo termine, possono essere assunti regolarmente. L'assunzione significa per loro ricevere uno stipendio ed essere coperti dall'assicurazione sociale.

È questa la risposta del Burgenland all'aumento dei costi e alla carenza di personale nel settore dell'assistenza. La Federazione per il Sociale e la Sanità dell'Alto Adige ritiene che si tratti di "un modello da imitare e suggerisce di sperimentarlo anche in Alto Adige".
"Nella maggior parte dei casi, cura e lavoro non possono essere conciliati. Soprattutto le donne sono fortemente svantaggiate. Se si prendono cura di un parente, possono lavorare solo in misura limitata o non lavorare affatto. È qui che entra in gioco il modello del Burgenland, che offre alle persone la possibilità di essere assunte regolarmente per la cura dei parenti", spiega Obwexer. In cambio, ricevono uno stipendio basato sull'impiego a tempo pieno e sono coperti dalla previdenza sociale.

Per concedere ai familiari che prestano assistenza il tempo libero necessario in caso di ferie, malattia, ecc. nel Burgenland sono stati creati speciali centri di assistenza a breve termine, centri diurni per anziani e diverse offerte di assistenza straordinaria. Inoltre, oltre alla formazione di base nel campo dell'assistenza e dell'infermieristica, ai familiari curanti viene offerta anche la possibilità di una formazione qualificata come assistenti domiciliari, in modo da poter accedere a una professione assistenziale in qualsiasi momento. Lo stipendio è composto da tre parti: l'assegno di assistenza, la pensione della persona bisognosa di assistenza e un contributo provinciale.

Ultimo aggiornamento: 02/12/2022 14:34