Portogruaro

Portogruaro: il bilancio della Polizia Locale

di Maurizio Conti

La ricorrenza di San Sebastiano, Patrono della Polizia Locale, è da sempre l’occasione per tracciare il bilancio delle attività svolte dal Corpo nell’anno precedente. I dati relativi al 2020 sono da leggere tenendo conto dell’emergenza dovuta alla pandemia da Covid-19; circostanza che ha visto tutte le forze di Polizia, comprese quelle locali, rimodulare i propri servizi per potenziare i controlli derivanti dagli obblighi previsti dai DPCM e dalle ordinanze regionali. Il Comando di Polizia Locale del portogruarese, che vede associati i comuni di Portogruaro, Concordia Sagittaria, Gruaro, Cinto Caomaggiore e Teglio Veneto, serve un territorio di circa 220kmq con una popolazione di circa 43mila abitanti.

Nel corso dell’anno appena concluso sono stati rilevati 191 incidenti stradali ( -119 rispetto al 2019); anche le sanzioni al codice della strada sono diminuite passando dalle 8.000 del 2019 alle 4.660 rilevate nel corso dell’anno appena concluso con una sola voce che ha però registrato un incremento, ovverosia le mancate coperture assicurative che se nel 2019 erano state 96 nel 2020 ammontano a 144 (+ 48). Una contrazione pari a 505 verbali in meno si è registrata anche per quanto concerne il mancato rispetto dei limiti di velocità passati da 2.109 a 1.557. Le patenti di guida ritirate sono state 14 (- 16) e le carte di circolazione 9 (-35). A fronte di queste diminuzioni, dovute anche al periodo del c.d. lockdown che ha registrato una sostanziale flessione del traffico veicolare, gli operatori sono stati impegnati in altri servizi collegati proprio all’emergenza in atto: le persone alle quali è stata controllata l’autocertificazione per gli spostamenti sono state 1525; 300 i controlli effettuati presso i pubblici esercizi per verificarne la chiusura e il rispetto circa il distanziamento; l’obbligo del servizio al tavolo e via dicendo. Queste verifiche sono state svolte anche in via preventiva cercando di fornire delucidazioni ai gestori dei locali circa la corretta applicazione delle norme.

Un impegno particolare quello profuso per il controllo durante i mercati settimanali con un aumento sostanziale degli operatori deputati alle verifiche durante le attività di vendita.

“E’ stato un anno difficile - sottolinea il Comandante del Corpo Thomas Poles- che ha visto il personale di Polizia Locale impiegato soprattutto per i controlli relativi alla pandemia, senza però tralasciare gli altri compiti di istituto. Il nostro sforzo è stato reso meno gravoso grazie alla collaborazione dei cittadini che sin dal primo momento si sono dimostrati rispettosi delle regole e dei divieti imposti dal legislatore.”

“Voglio ringraziare la nostra Polizia Locale – ha detto il Sindaco Florio Favero – non solo per l'impegno e professionalità profuso nell'espletamento delle loro attività, ma anche per la modalità con cui svolgono il proprio lavoro puntando soprattutto alla cura dell'aspetto preventivo e di informazione”

Ultimo aggiornamento: 21/02/2024 21:14