Treviso, Conegliano, Veneto

Al via "Co(u)ltura", festival della letteratura del vino

SUSEGANA (TV) - Il vino come letteratura, in un'occasione di intrattenimento e di conoscenza attraverso i libri, gli autori e le degustazioni, nella terra del Conegliano Valdobbiadene Docg. E' la filosofia alla base del primo festival "Co(u)ltura Conegliano Valdobbiadene", in programma al Castello di San salvatore a Susegana (Treviso) il 6 e 7 maggio prossimi.

Promosso dal Consorzio di tutela Prosecco superiore Conegliano Valdobbiadene docg, in collaborazione con la rivista Civilità del bere, sarà uno spazio ideale per approfondire i numerosi spunti che il mondo enologico offre ai suoi appassionati. Il vino è parte integrante della nostra cultura, antichissima bevanda la cui qualità si è innalzata grazie allo studio, alla sperimentazione e alla ricerca. La coltura della vite ha forgiato paesaggi, ha creato culture locali, definito comunità e proiettato l'Italia nel mondo.

I libri e gli autori, coordinati dal direttore di Civiltà del bere, Alessandro Torcoli, insieme ai produttori di Conegliano Valdobbiadene, hanno l'ambizione di dimostrare che il vino non è solo un prodotto da consumare, ma espressione culturale, passione, fatica, gioia, condivisione. Tra gli incontri in programma, quelli con gli autori del premio Campiello Giovani '22, coordinato da Antonio D'Orrico, un dibattito sui movimenti globali del vino con Susan Gordon, giornalista e critica, che intervisterà Mike Veseth, alias "The Wine Economist", e un colloquio sulla leggenda dell'Amarone con Sandro Boscaini, presidente e ad di Masi Agricola

Ultimo aggiornamento: 29/05/2024 15:35