Trentino A.A., Turismo

Alla Fiera Hospitality si parla del passaggio generazionale nell'ospitalità

di Pierantonio Braggio

RIVA DEL GARDA (TN) - Il passaggio generazionale nell'ospitalità. Alla Fiera Hospitality Riva, Riva del Garda, il tema dei conflitti familiari nel settore alberghiero e la loro soluzione attraverso una pianificazione attenta. Relazionerà Luca Catanoso. Grazie all'intervento di Luca Catanoso, i partecipanti alla Fiera “Hospitality Riva” avranno l'opportunità di acquisire conoscenze preziose, su come affrontare questo processo in modo positivo, con un approccio pianificato e consapevole, per creare le basi per un futuro stabile, preservando l'eredità familiare, nel cuore del settore dell’ospitalità.

Quindi appuntamento con Luca Catanoso, il 7 Febbraio, alle ore 11, presso il Padiglione A2 Outdoor Boom Arena, per affrontare lo spinoso tema del passaggio generazionale, tema delicato e alla base di tanti conflitti nel mondo alberghiero. Il docente di “Formazione Alberghiera”, uno dei principali punti di riferimento in Italia per la formazione, nel settore dell’accoglienza, nata a Verona nel 2018, dalla visione innovativa e strategica di Maurizio Galli , spiegherà al pubblico di Hospitality – Il Salone dell’Accoglienza, a Riva del Garda dal 5 all’8 febbraio, come superare i contrasti attraverso una pianificazione attenta e ben ponderata. “ Formazione Alberghiera” è una scuola di alta formazione del settore turistico ricettivo e divenuta uno dei principali punti di riferimento in Italia per coloro, che desiderano una formazione più pratica ed approfondita.

Grazie ad importanti collaborazioni, con Enti bilaterali, Università, Fondi interprofessionali, Associazioni di categoria e Federalberghi, “Formazione Alberghiera” concretizza la vision di eccellenza e di elevato standard qualitativo del suo fondatore, Maurizio Galli, creando una squadra di docenti, tutti professionisti ed imprenditori del settore, in grado di andare oltre la teoria, per trasmettere i veri segreti pratici del comparto, e svolge oltre 3.000 ore di formazione in azienda ogni anno. Un tema importante, quello sopra proposto, che va esaminato e conosciuto, non solo per evitare attriti in famiglia, ma, anche per non perdere quel prezioso patrimonio di “sapere”, in fatto di accoglienza e di preparazioni, che familiari, non più in grado di operare, hanno saggiamente e con massimo impegno, hanno costruito.

Pierantonio Braggio

Ultimo aggiornamento: 14/04/2024 21:13