Belluno, Veneto, Turismo

Alla scoperta di Auronzo e Misurina con la Maglia Rosa

AURONZO (BL) - Sarà una delle ultime tappe e forse la più decisiva. Il Giro d’Italia, dopo dieci anni torna sulle Tre Cime di Lavaredo il 26 maggio 2023. Un’occasione da non perdere per seguire un evento entusiasmante e conoscere i luoghi che lo ospitano, le Dolomiti Venete, Patrimonio dell’Umanità Unesco. Magari con un itinerario su 2 ruote, che tocca Auronzo e Misurina.

La spettacolare super tappa dolomitica del Giro d’Italia partirà da Longarone nell’anno dei 60 anni dalla tragedia del Vajont, per arrivare dopo 182 km e 5.400 metri di dislivello alle Tre Cime di Lavaredo. Dopo aver attraversato l’Agordino e Alleghe, i corridori si contenderanno la tappa e probabilmente il Giro sulle salite dei quattro mitici passi: Campolongo, Falzarego, Giau e Tre Croci. L’ultimo tratto è quello che regala i momenti e i paesaggi più affascinanti. Dalla cima del Passo Giau i ciclisti arriveranno a Cortina d’Ampezzo e da qui inizieranno la difficile scalata del Passo Tre Croci che porta a Misurina. Una volta arrivati al lago di Misurina proseguiranno quindi lungo la strada panoramica che porta alle Tre Cime di Lavaredo fino al Rifugio Auronzo, che vedrà il vincitore della tappa tagliare il traguardo. Tanti gli appassionati che si assieperanno lungo l’ultima parte del tragitto e all’arrivo: questa tappa ha sempre regalato nel tempo molte emozioni e tutti ricordano l’arrivo trionfante, dieci anni fa, di Vincenzo Nibali, sotto un’improvvisa e fitta nevicata.

Ciclabile delle Tre Cime e itinerari in mountain bike per tutti i tipi di gambe!
Eventi in rosa: 21 maggio 2023 Crono scalata “From the Lake to the Sky”, 2-4 giugno 2023, Grande Giro delle Tre Cime.
Sarà una delle ultime tappe e forse la più decisiva. Il Giro d’Italia, dopo dieci anni torna sulle Tre Cime di Lavaredo il 26 maggio 2023. Un’occasione da non perdere per seguire un evento entusiasmante e conoscere i luoghi che lo ospitano, le Dolomiti Venete, Patrimonio dell’Umanità Unesco. Magari con un itinerario su 2 ruote, che tocca Auronzo e Misurina.

La spettacolare super tappa dolomitica del Giro d’Italia partirà da Longarone nell’anno dei 60 anni dalla tragedia del Vajont, per arrivare dopo 182 km e 5.400 metri di dislivello alle Tre Cime di Lavaredo. Dopo aver attraversato l’Agordino e Alleghe, i corridori si contenderanno la tappa e probabilmente il Giro sulle salite dei quattro mitici passi: Campolongo, Falzarego, Giau e Tre Croci. L’ultimo tratto è quello che regala i momenti e i paesaggi più affascinanti. Dalla cima del Passo Giau i ciclisti arriveranno a Cortina d’Ampezzo e da qui inizieranno la difficile scalata del Passo Tre Croci che porta a Misurina. Una volta arrivati al lago di Misurina proseguiranno quindi lungo la strada panoramica che porta alle Tre Cime di Lavaredo fino al Rifugio Auronzo, che vedrà il vincitore della tappa tagliare il traguardo. Tanti gli appassionati che si assieperanno lungo l’ultima parte del tragitto e all’arrivo: questa tappa ha sempre regalato nel tempo molte emozioni e tutti ricordano l’arrivo trionfante, dieci anni fa, di Vincenzo Nibali, sotto un’improvvisa e fitta nevicata.


La Ciclabile delle Tre Cime
Sei arrivato fino all’ombra delle Tre Cime per vedere la mitica tappa dolomitica del Giro d’Italia? Perché non trasformare l’occasione in una breve vacanza rigenerante nella natura alla scoperta di Auronzo e Misurina nelle Dolomiti Venete Patrimonio Unesco? L’area veneta che circonda le Tre Cime, da Auronzo e Misurina, ha da poco inaugurato una nuova pista ciclabile panoramica e dispone di diversi percorsi per mountain bike, adatti a ogni tipo di preparazione, che regalano biciclettate tra paesaggi incantevoli.

Itinerario imperdibile per tutti gli appassionati è la Ciclabile delle Tre Cime, uno spettacolare percorso lungo 30 km, che attraverso i boschi e le radure di Pra Longo, Somadida e Valbona collega il lago di Auronzo a quello di Misurina. I primi 15 km sono percorribili anche dai bambini o da ciclisti poco esperti, mentre la seconda parte del tracciato, che porta fino a Misurina, a quota 1.756 metri, è più impegnativa. Il tracciato si snoda lungo alcuni dei gruppi dolomitici più belli, alzando lo sguardo mentre si pedala si resterà incantati dalle Marmarole, dal Sorapiss, il Cristallo e i Cadini. La ciclabile nei prossimi anni sarà collegata con la Ciclabile delle Dolomiti e diventerà parte integrante della Ciclovia Monaco-Venezia.

Seguendo le…ruote dei campioni!
Se sei un appassionato delle due ruote e non abbandoni mai la tua bici non puoi non provare uno dei percorsi più belli, quello che porta a Malga Maraia. Si parte da Palùs San Marco e si imbocca una strada sterrata. Il percorso, particolarmente avventuroso, prosegue fiancheggiando il fiume Ansiei fino all’ingresso principale della Foresta di Somadida. Ci si immette quindi nella ciclabile fino ad arrivare a una strada asfaltata molto impegnativa che mette a dura prova i ciclisti: una salita di circa 2 km con pendenze costantemente superiori al 15%, con alcuni strappi che superano il 20%. Dopo tanta fatica si arriva finalmente alla Casera Maraia, dove ci si può godere una meritata pausa con i deliziosi piatti del posto. La discesa è poi molto ripida, ma regala panorami indimenticabili sulle Marmarole, il Cristallo e la parte nord del circo del Sorapiss.

Weekend in rosa ad Auronzo
Circondato dalle montagne e affacciato sul lago di Santa Caterina, Auronzo è il punto di partenza perfetto per una vacanza in montagna su 2 ruote. Tanti i percorsi che si inoltrano nei boschi, seguono il lago, regalando i profumi della montagna e panorami unici e inaspettati. Uno dei più amati è l’anello panoramico delle borgate di Auronzo. Un itinerario vista lago che parte dagli impianti di risalita del Monte Agudo, a Taiarezze. Seguendo la ciclabile si costeggia il fiume Ansiei fino ad addentrarsi in un bellissimo e ampio sentiero che costeggia la vallata di Auronzo. Si tratta di una strada campestre, chiamata Sentiero del sole, che ha diversi saliscendi mediamente impegnativi che offrono un panorama insolito e privilegiato su Auronzo e sul suo lago dalle acque color smeraldo. Il tracciato, lungo 12 km, con un dislivello di 259 metri è percorribile in un’ora, ma presentando diverse biforcazioni è consigliato l’utilizzo del gps

Vacanza in famiglia a Misurina…in bicicletta!
Un percorso a misura di famiglia è quello dei laghi di Misurina e Antorno. La strada che si percorre porta a trovarsi al cospetto delle Tre Cime, proprio come i ciclisti impegnati nel giro e questo regalerà un’emozione in più ai ragazzi che si sentiranno campioni per un giorno! L’itinerario ad anello, lungo 7 km, parte dagli impianti di risalita di Col De Varda, salendo per un breve tratto lungo le piste da discesa fino a un sentiero che attraversa un bosco in piano, mantenendosi sempre alla stessa altezza rispetto al lago. Ad un certo punto il tracciato diventa un po’ più impervio e richiede maggiore attenzione, ma termina su un ampio prato che conduce fino alla strada principale che porta alla Tre Cime di Lavaredo.

Eventi in rosa
L’appuntamento con la tappa dolomitica del Giro d’Italia sarà preceduto da un ricco calendario di eventi che si succederanno lungo il mese di maggio. Per prepararsi all’attesa tappa, a partire dal 4 maggio 2023 le finestre di Palazzo Corte Metto ad Auronzo si trasformeranno in una sorta di Calendario in rosa, per scandire le giornate che mancano alla tappa e il Palazzo accoglierà la mostra fotografica “The best of cycling”, visitabile fino a luglio. Dal 20 maggio la città si vestirà di rosa, per prepararsi alla festa dedicata al Giro. Per i più sportivi il 21 maggio 2023 ci sarà la crono scalata alle Tre Cime “From the Lake to the Sky”: 32 km dove il tempo da battere non è quello dell'avversario ma di un'applicazione, Google Maps. Impostando il percorso in modalità bike il tempo che si dovrebbe impiegare è di 3 ore e 32 minuti. Il 26 maggio 2023 al Rifugio Auronzo, traguardo della tappa dolomitica, ci sarà la Scalata alpinistica in rosa delle Tre Cime.

Da segnare in agenda, il 2, 3 e 4 giugno 2023 il Grande Giro delle Tre Cime: 141 km per circa 3.000 metri di dislivello da percorrere in 1 o 3 giorni, per coinvolgere in un evento unico nel suo genere tutti gli appassionati delle due ruote.

Il Consorzio Turistico Tre Cime Dolomiti propone in occasione della tappa dolomitica del Giro d’Italia il pacchetto From the lake to the sky, valido dal 19 maggio al 4 giugno 2023. 3 notti, con trattamento di mezza pensione in camera doppia, bevande escluse, in hotel*** a partire da 210 euro a persona, in hotel** a partire da 200 euro a persona, in b&b a partire da 150 euro a persona. 2 notti con trattamento di mezza pensione in camera doppia, bevande escluse, in hotel*** a partire da 160 euro a persona, in hotel** a partire da 150 euro a persona, in b&b a partire da 120 euro a persona. L’offerta include l’iscrizione a uno degli eventi organizzati in occasione del Giro d’Italia tra la Chrono “From the lake to the sky” del 21 maggio, oppure il GT3 “Grand Tour delle 3 Cime by 3 Epic” - road o off road del 2-4 giugno, ma anche una visita guidata per le vie del paese e la Tre Cime Guest Card.

Info: Consorzio Turistico Tre Cime Dolomiti, Via Corte, 18, Auronzo di Cadore (BL) - Tel. +39 0435 99603, https://auronzomisurina.it/

Ultimo aggiornamento: 30/05/2024 07:57