Friuli V.G.

Alzabandiera Cavalleria in foibe Basovizza e Monrupino

Ci sono luoghi che devono essere onorati e rimanere sempre presenti nella vita di una comunità, e ogni evento e ricorrenza che possa ricondurre a essi è una buona occasione per essere lì e sostare in silenzio davanti al ricordo".

È il pensiero dell'assessore regionale alle Autonomie locali e alla Sicurezza Pierpaolo Roberti espresso alla Foiba di Basovizza e alla Foiba di Monrupino in occasione dell'Alzabandiera promosso dalla Sezione Trieste dell'Associazione Nazionale Arma di Cavalleria.

Alla deposizione di una corona d'alloro sono seguiti gli onori militari. "Ricordare il sacrificio degli innocenti e dei valorosi - ha osservato Roberti - ci permette di ricostruire il senso profondo della nostra identità e ci rammenta che la libertà è un bene prezioso che si è alimentato nella strenua difesa della propria dignità anche attraverso terribili sofferenze". Alle cerimonie sono intervenuti, tra gli altri, il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza, e il consigliere regionale Claudio Giacomelli (FdI).

Ultimo aggiornamento: 21/02/2024 21:14