Treviso, Veneto

Asolo, spesa solidale. Il Buon cuore nel carrello

ASOLO (TV) - Sono stati raccolti 91 scatoloni di generi alimentari e prodotti di prima necessità che saranno consegnati a circa 50 famiglie bisognose di Asolo. La solidarietà non è un valore misurabile, ma 91 scatoloni di generi alimentari e di prodotti per l’igiene, raccolti in una sola giornata, danno comunque una dimensione significativa della generosità delle persone nei confronti dei loro concittadini meno abbienti.

È il risultato della “Spesa Solidale 2023”, la giornata dedicata alla raccolta alimentare a sostegno delle famiglie bisognose di Asolo, svoltasi sabato scorso 11 marzo e organizzata dai Servizi Sociali del Comune e dalle Caritas Parrocchiali di Asolo - Pagnano e Villa - Casella.

Come sempre, l’iniziativa ha potuto avvalersi della preziosa rete di collaborazione dei volontari delle associazioni del territorio (AsoloReattiva; Una Casa per l'Uomo; Gruppi Alpini di Asolo, Casella, Pagnano, Villa; Cooperativa Olivotti; GasAsolo; Pro Loco Asolo; Carabinieri in congedo Asolo; Auser Filo d'Argento) beneficiando inoltre del supporto dell’azienda Complast. Hanno aderito alla “Spesa Solidale 2023” i punti vendita Conad Asolo, In's Asolo, Maxì Family Villa, Panificio Bittante Lauro e Mega Onè di Fonte. La risposta dei cittadini è stata ancora una volta considerevole.

I 91 scatoloni di merce raccolta hanno compreso, tra le tante altre cose, 457 kg di pasta, 212 kg di riso, 180 kg di zucchero, oltre 600 confezioni di passata di pomodoro in vetro e in latta, 551 confezioni tonno, quasi 700 confezioni di piselli e di fagioli, oltre 300 confezioni di biscotti, oltre 200 confezioni di saponi e bagnoschiuma eccetera.

“Ringrazio le varie associazioni e i punti vendita che hanno collaborato coi Servizi Sociali del Comune e tutti i cittadini che hanno donato - dichiara il Sindaco Mauro Migliorini -. I Servizi Sociali in collaborazione con le Caritas Parrocchiali si faranno carico di consegnare le borse degli alimenti a circa 50 famiglie di Asolo.”

“Questo - aggiunge il Sindaco - è un indice della situazione di disagio che molte famiglie stanno vivendo perché, oltre all’iniziativa della Spesa Solidale, attraverso i Servizi Sociali cerchiamo di dare una risposta e un aiuto anche a chi non riesce ad arrivare a fine mese, dal pagamento delle bollette energetiche o dell’acquedotto agli aiuti per i minori che frequentano le scuole e ad altre tipologie di sostegno.”
“Ringrazio anch’io i supermercati e i punti vendita che hanno aderito all’iniziativa - afferma l’Assessore alle Politiche Sociali Andrea Canil -, ma soprattutto gli oltre 60 volontari che nell’occasione hanno dedicato il loro tempo agli altri. È un esempio di una comunità che si prende cura di sé stessa e ad Asolo, fortunatamente, di questi esempi ne abbiamo molti. È un territorio molto generativo.”

“Il problema delle famiglie bisognose nel nostro Comune è in aumento - prosegue l’Assessore Canil -. Quest’anno le famiglie a cui saranno consegnati i prodotti raccolti con la Spesa Solidale sono circa 50, dieci in più rispetto all’anno scorso. Ho inoltre notato, avendo collaborato come volontario in un supermercato, che tra le persone che hanno donato del cibo ci sono anche degli immigrati, a dimostrazione di quanto siano integrati nella nostra comunità.”

Ultimo aggiornamento: 14/04/2024 21:13