Veneto, Turismo

DSR Hotel Holding cresce e diventa internazionale

DSR Hotel Holding rafforza il proprio ruolo di leader dell’hotellerie leisure europea, espandendosi in una delle aree turistiche più amate d’Europa: lo specialista del leisure con sede ad Amburgo ha acquisito il pacchetto di maggioranza nella catena alberghiera italiana MIRA Hotels & Resorts con sede ad Affi sul lago di Garda. Obiettivo della partecipazione è crescere sul mercato italiano acquisendo ulteriori hotel.

Tramite l’acquisizione di immobili esistenti e la creazione di nuove strutture, in futuro sorgeranno anche in Italia hotel delle catene A-ROSA, aja e Henri, così come marchi della gamma di hotel del partner in joint-venture DER Touristik, uno dei più importanti operatori turistici sul mercato.

Il focus è soprattutto rappresentato da lago di Garda, Adriatico, Toscana, Alpi italiane e principali città d’arte. MIRA intraprende questo percorso per promuovere la crescita comune al fianco di un forte partner finanziario tedesco. Il gruppo, che conta 600 dipendenti, più di 1milione di ospiti all’anno e 190 milioni di fatturato, rappresenta infatti un enorme potenziale anche per le strutture in Italia. Rafforzare il ruolo di leader nell’hotellerie leisure europea

«Con l’accesso al mercato italiano e la conseguente internazionalizzazione, proseguiamo la nostra strategia di crescita sfruttando i nostri attuali punti di forza nel mercato DACH», spiega Karl J. Pojer, CEO di DSR Hotel Holding. «Con l’espansione in Italia apriamo le porte a un nuovo mercato target e source per tutti i marchi della gamma DSR e rafforziamo il nostro ruolo di leader nell’hotellerie leisure in Europa». Questo è anche l’intento del nostro partner di joint-venture, il Gruppo DER Touristik. Lo conferma anche Georg Schmickler, CEO Group Hotel Division di DER Touristik e membro del comitato consultivo di DSR Hotelholding: «Siamo entusiasti di questo passo, che ci consentirà di ampliare in modo continuativo la nostra gamma di hotel di altissima qualità sul mercato italiano». Sfruttare le sinergie, promuovere il turismo sostenibile

Horst Rahe, amministratore delegato della società madre Deutsche Seereederei, sottolinea: «Il mercato italiano è molto attraente per i nostri ospiti. Viceversa, la Germania è una meta turistica molto amata dagli italiani. Di conseguenza, si creeranno sinergie, con cui rafforzeremo il turismo sostenibile, legato al territorio, in Europa».

I fondatori e amministratori di MIRA, Daniela Righi e Alessandro Vadagnini, intravedono ulteriori vantaggi in questa partnership: «Un forte partner finanziario come DSR Hotel Holding ci permetterà di crescere più rapidamente di quanto riusciremmo da soli», dichiara entusiasta Daniela Righi. «Ancor più che in Germania, in Italia vi sarebbero opportunità di acquisire, oltre a nuove strutture, anche hotel a gestione familiare».
DSR e MIRA rimangono marchi indipendenti

MIRA e DSR Hotels rimarranno marchi indipendenti anche dopo l'investimento. I circa 300 dipendenti rimarranno con MIRA. I due amministratori delegati e fondatori Daniela Righi e Alessandro Vadagnini, gestiranno l'attività in Italia. Daniela Righi rimarrà in capo ad operatività e Alessandro Vadagnini sarà il principale responsabile dell'espansione. Quattro esclusivi Golf & Spa resort in tutta Italia

MIRA, fondata nel 2011, possiede attualmente quattro hotel e resort di categoria 4 stelle superior in Piemonte, Toscana, Puglia e Sicilia. I tre lussuosi hotel e la società di management (Riva Toscana Golf Resort & Spa) sono sinonimo di ospitalità italiana in luoghi esclusivi e coniugano benessere, arte culinaria e golf. Tutti e quattro i resort dispongono, inoltre, di spazi attrezzati per l’organizzazione di eventi.

L’Alagna Mountain Resort & Spa di Alagna (VC) si trova ai piedi del Monte Rosa nel cuore delle Alpi occidentali. Una destinazione ideale per lo sci in inverno e per il relax d’estate: l’hotel, composto da 49 suite in stile chalet contemporaneo, si distingue per la posizione al centro dell’incantevole paesaggio alpino, il centro benessere con piscina interna ed esterna e la prelibata cucina piemontese.

Il Riva Toscana Golf Resort & Spa presso la suggestiva località turistica di Follonica (GR) coniuga mare, golf e cultura nel cuore della Maremma. Un campo da golf da 18 buche di proprietà, un’oasi di benessere con due piscine a sfioro all’aperto e cucina mediterranea completano l’offerta. Le 38 camere del resort sono distribuite in tre edifici ed evocano il fascino di una villa toscana.

L’Acaya Golf Resort & Spa a Lecce (LE) è un rifugio incantato nel cuore del Salento, in Puglia, penisola in posizione idilliaca tra il Mar Adriatico e il Mar Ionio. Le 97 spaziose camere sono inserite in una struttura di 120 ettari, che dispone anche di un campo da golf da 18 buche dell’hotel, due ristoranti e una Spa da 1200 metri quadri con due piscine.

Il Borgo di Luce I Monasteri Golf Resort & Spa in Sicilia (SR) sorge in un ex-convento benedettino, situato a 20 chilometri dal mare, e coniuga golf, benessere e tradizione siciliana. Le 101 eleganti camere sono distribuite in tre edifici al centro di un ampio parco di 200 ettari. L’eccellente Spa è specializzata in trattamenti di bellezza, mentre il curatissimo campo da golf da 18 buche si estende fino al mare.

Ultimo aggiornamento: 30/05/2024 07:57