Mondo, Italia, Economia

Forum Karpacz,presentato il Big science business forum di Trieste

TRIESTE - La competitività sui mercati globali si gioca sulla capacità dei sistemi economici di innovare prodotti e processi produttivi. Per questo vi sono vari programmi nazionali o comunitari nel tentativo di coordinare questi sforzi a livello europeo.

Il Big Science Business Forum invece nasce come una iniziativa autonoma della comunità scientifica, promossa dalle principali infrastrutture di ricerca europee per sviluppare la ricerca di base e tecnologie originali a livello mondiale, in cui le industrie italiane hanno già dimostrato di essere protagoniste". Lo ha detto il direttore di Bsbf Trieste 2024, Paolo Acunzo (Enea), che ha presentato la manifestazione nel corso del dibattito 'Sovranità tecnologica: il futuro dell'innovazione europea' al 32/o Forum Economico di Karpacz.

Trieste ha vinto grazie a un progetto frutto di un lavoro condiviso con l'ente nazionale di ricerca Area Science Park, ILO Network Italia, coordinamento Nazionale degli Industrial Liaison Officers presso le grandi organizzazioni internazionali della Big science (Cnr, Enea, Inaf, Infn) e PromoTurismoFvg.

"Per la prima volta - ha spiegato Acunzo - il centro di queste attività per creare un mercato europeo della Big science sarà in Italia. Infatti già il 26 e il 27 settembre i rappresentanti delle organizzazioni internazionali della Big science si riuniranno a Trieste per discutere insieme le azioni da intraprendere insieme in vista del Bsbf 2024. È un riconoscimento dei risultati conseguiti nel nostro paese grazie al dialogo consolidato tra ricerca e industria".

Ultimo aggiornamento: 21/02/2024 21:14