Treviso, Belluno, Veneto

Gli Ambiti territoriali sociali, il PNRR e il Fundraising

BELLUNO/TREVISO - Il rafforzamento del volontariato in una logica associata a livello territoriale, il suo ruolo proattivo grazie al PNRR nel settore sociale e socio-sanitario, l’importanza del Fundraising. Sono i temi affrontati nei prossimi incontri formativi online del progetto “Nuove frontiere del volontariato veneto” organizzato dai Centri di Servizio per il Volontariato del Veneto , destinato agli Enti del Terzo settore (ETS) della regione.

Obiettivo è quello di trasferire competenze, buone prassi, strumenti per cogliere al meglio le opportunità che potranno delinearsi all’interno delle pianificazioni territoriali strategiche; ancora, facilitare scambi di esperienze fra associazioni di territori diversi. «Gli Enti del Terzo settore sono chiamati a farsi parte attiva o a essere partner in alcuni ambiti specificati dal PNRR: digitalizzazione, istruzione, cultura, disabilità, rigenerazione urbana, social housing, povertà educativa, assistenza sanitaria territoriale, per fare degli esempi», spiegano i promotori. «Per questo oggi si richiede loro di essere primi protagonisti di proposte operative e politiche nei confronti delle pubbliche amministrazioni ; in tal senso, alla luce dei cambiamenti delle modalità organizzative nell’ambito sociale, formazione e aggiornamento si ritengono quanto mai indispensabili».

I prossimi appuntamenti fanno seguito a quelli già organizzati, con successo, da CSV di Venezia (La partecipazione del volontariato alla programmazione sociale nei Piani di Zona) e CSV di Verona (Co-programmazione e co progettazione tra pubblica amministrazione e enti del Terzo settore).
Giovedì 14 settembre si terrà il webinar dal titolo “Il lavoro sociale in Veneto: verso la costituzione degli ambiti territoriali sociali ”, organizzato da CSV Belluno Treviso . Nel corso dell’incontro si affronterà l’evoluzione delle modalità organizzative del lavoro sociale in Veneto per arrivare all’oggi, al cambiamento che si sta realizzando e alle ricadute sul mondo del volontariato.

Emerge, infatti, sempre più la necessità di superare la frammentazione​ nell’erogazione dei servizi sociali e socio-assistenziali lavorando in una logica associata a livello di Ambito Territoriale Sociale, che assume di fatto la qualifica di referente e primo destinatario di fondi regionali indirizzati al sociale. Mercoledì 27 settembre è previsto invece il webinar intitolato “PNRR e inclusione sociale ”, organizzato da CSV Vicenza.

Durante l’incontro verranno presentate l’articolazione e la logica del PNRR con un approfondimento sui progetti in partenza che hanno come riferimento gli Ambiti Territoriali Sociali. Nell’incontro verranno trasmesse delle conoscenze specifiche ma anche sviluppate delle riflessioni per collocare l’ambito del volontariato del settore sociale e socio-sanitario all’interno dell’utilizzo di questi fondi e del ruolo proattivo che può giocare nel territorio.

Martedì 3 ottobre si terrà, infine, il webinar “Il fundraising e il ruolo dei Csv: stimolare la cultura del dono per migliorare le competenze e sviluppare progetti di comunità”, organizzato da CSV Padova Rovigo. Ci si baserà sugli ultimi dati sulle donazioni a livello nazionale per documentare l’importanza di consolidare la fiducia delle persone e, in generale, dei potenziali sostenitori nel sistema di raccolta fondi; allo stesso tempo si spiegherà perché è fondamentale accompagnare gli Ets a individuare nuove fonti di finanziamento.

Tutti i webinar sono gratuiti e si terranno dalle 17:00 alle 19:00; l’iscrizione è obbligatoria facendo riferimento, per ogni appuntamento, ai singoli CSV organizzatori. L’intero progetto è fortemente voluto dai presidenti dei Centri di Servizio per il Volontariato e ha ricevuto il patrocinio di ANCI veneto, Forum del Terzo settore veneto, CSVnet, Regione del Veneto e Fondazione ONC, organismo nazionale di controllo dei CSV.

Ultimo aggiornamento: 21/02/2024 21:14