Treviso, Vittorio Veneto

Il comune di Vittorio Veneto stanzia fondi per il doposcuola

VITTORIO VENETO (TV) - L’Amministrazione Comunale di Vittorio Veneto stanzia fondi a sostegno delle famiglie con figli che frequentano il doposcuola presso gli istituti scolastici statali cittadini primari e secondari di I° grado. La misura andrà a sostegno dei residenti nel territorio comunale.
 
L’obiettivo è quello di favorire il diritto allo studio e di sostenere la conciliazione dei tempi di lavoro e di vita attraverso un concreto supporto economico ai nuclei familiari. La cifra attualmente impegnata è di 10.000 € ma potrà essere aumentata a seconda delle disponibilità di bilancio. Come spiega l’Assessore alle Politiche Scolastiche e alla Famiglia Antonella Caldart, il provvedimento è stato adottato «nell’ottica del sostegno a quei nuclei familiari che, per motivi di gestione della vita quotidiana usufruiscono dei doposcuola nelle varie scuole pubbliche della nostra Città. Il bando è stato aperto allargando la platea alle famiglie con ISEE fino a 40.000 euro.

Un segnale concreto di vicinanza che si somma ad altre forme di contributo e ad interventi sempre a favore della crescita e dell’educazione dei più piccoli». Per ottenere il contributo lo studente dovrà essere iscritto al doposcuola organizzato all’interno dei locali dell’istituto frequentato. L’attività di doposcuola potrà anche essere ospitata in locali diversi (nel caso in cui all’interno della scuola non venga organizzato tale servizio) purché il doposcuola sia previsto all’interno del POF (Piano dell’Offerta Formativa) dell’Istituto Comprensivo. Le domande di contributo possono essere presentate dal 26.07.2023 al 5.09.2023, solo servendosi dell’apposito modulo on online reperibile sul sito web del Comune di Vittorio Veneto.

Alla domanda vanno allegati una copia del documento d’identità del richiedente (in corso di validità), una copia dell’ISEE e una copia della documentazione di spesa. È impostante ricordare che potrà essere presentata una sola domanda per ogni nucleo familiare.

Ultimo aggiornamento: 21/02/2024 21:14