Friuli V.G.

Il Fvg sarà un atlante da sfogliare con Viaggiatori nel Tempo

UDINE - Il Friuli Venezia Giulia diventa un atlante storico da sfogliare per immergersi nella storia europea del secolo breve nel progetto Viaggiatori nel Tempo, promosso da Università degli Studi di Udine e associazione Friuli Storia, con il supporto della Regione e la partnership di Promoturismo Fvg. L'iniziativa è stata presentata oggi dall'ateneo friulano e da Friuli Storia.

Primo tassello del progetto era stata, lo scorso marzo, la messa online del portale frontieraest.it, che valorizza l'imponente patrimonio culturale lasciato in eredità alla regione dalla guerra fredda: un circuito di oltre 1.300 bunker e strutture sotterranee, censito con una partnership con il Centro studi sulla Guerra fredda dell'università di Harvard.

"Dall'esperienza di Frontiera Est nasce oggi Viaggiatori nel Tempo - ha spiegato lo storico e docente Università di Udine Tommaso Piffer, curatore dell'iniziativa - che ha l'obiettivo di mettere in rete siti, musei, memoriali, collezioni pubbliche e private sulla storia del Novecento in Fvg, per trasformare la regione in una straordinaria macchina del tempo, unica in Italia e in Europa. Questo territorio, infatti, è stato testimone di tutti i grandi conflitti del Novecento".

Il progetto si apre a tutti: enti locali, associazioni, privati cittadini. Chiunque potrà diventarne co-promotore segnalando i luoghi che entreranno a far parte della rete, compilando il form sul sito dell'Università di Udine, di Friuli Storia e di Promoturismo, e inserendo i dettagli di collezioni private, musei, memoriali, ecomusei o parchi tematici potenzialmente interessanti. Saranno 5 i capitoli fondamentali: Prima guerra mondiale, Seconda guerra mondiale, Guerra fredda, Storia industriale, Popolazioni tradizioni e culture della regione. Il Fvg, ha concluso Piffer, "può diventare una vera e propria capitale europea della storia contemporanea. Contiamo che il Forum 2023 sia solo il primo di futuri incontri di un vasto think tank, anche in vista degli eventi di GO!2025".



Ultimo aggiornamento: 13/06/2024 20:27