Economia, Padova, Veneto

Imprese a guida femminile, a Padova una tappa del roadshow Unioncamere

PADOVA - Una giornata dedicata alla conoscenza dell’imprenditoria femminile, per valorizzare le migliori esperienze, analizzare i trend in atto e fare il punto sugli strumenti finanziari a disposizione: mercoledì 31 gennaio a partire dalle 9.30 la sede della Camera di Commercio di Padova ospita la prima tappa del roadshow nazionale Giro d’Italia delle donne che fanno impresa (evento gratuito, iscrizione obbligatoria sul sito di Unioncamere).

L’appuntamento, organizzato da Unioncamere del Veneto in collaborazione con la Camera di Commercio di Padova, i Comitati imprenditoria femminile del Veneto e Unioncamere Nazionale, sarà anche occasione per riflettere insieme sui nuovi indicatori che fotografano la presenza di imprese a guida femminile nel territorio regionale.

I dati
Secondo le elaborazioni del nostro Centro studi di Unioncamere del Veneto sugli ultimi dati disponibili di Infocamere, a fine dicembre 2023 il Veneto registrava 87.840 sedi d’impresa femminili attive, confermandosi la quinta regione in Italia per numerosità, dopo Lombardia, Campania, Lazio e Sicilia. Se confrontate con il numero delle sedi d’impresa totali attive in Veneto (421.977) risulta che 1 impresa su 5 è femminile (il 21%). Oltre 8 imprese femminili su 10, l’82%, vede la presenza esclusiva di donne nella governance come titolari, socie o amministratrici, per il 14% la presenza è forte (più del 60% di quote della società) e per il restante 4% maggioritaria (almeno la metà delle quote).

Rispetto a dicembre 2022, il numero delle imprese femminili è diminuito del -0,6%, una riduzione che rispecchia la contrazione rilevata anche a livello complessivo (-0,7% le sedi d’impresa attive). A fronte di un calo delle società di persone (-2,4% pari a -260 sedi) e delle imprese individuali (-1,1% pari a -645) femminili, crescono su base annua le società di capitale , che aumentano del +2,3% con 419 nuove sedi d’impresa.

« Una presenza importante - aggiunge Antonio Santocono, Presidente della Camera di Commercio di Padova - che Unioncamere e le Camere di Commercio del Veneto sostengono attraverso molteplici iniziative, volte a far crescere la quota di imprese guidate da donne, favorendone lo sviluppo anche nei settori in cui sono tradizionalmente meno rappresentate. Fra le iniziative attivate della Camera di Commercio di Padova con il comitato per l’imprenditoria femminile, è da segnalare il premio dedicato alla creazione di nuove imprese ».

Significativi anche i dati che fotografano le startup innovative femminili, 105 in Veneto a inizio 2024: 1 startup su 10 è femminile. A livello settoriale circa il 64% delle startup femminili venete opera nei servizi alle imprese (67) e più del 32% (34) nelle attività manifatturiere. Su base annua la numerosità delle startup a guida femminile è rimasta invariata (erano 107 a inizio 2022) a differenza del trend negativo registrato a livello complessivo (-12,7% le startup venete). L’appuntamento «L’evento è un ottimo strumento per fare il punto della situazione sulla transizione digitale nell’imprenditoria femminile – sottolinea il Presidente di Unioncamere del Veneto Mario Pozza - sugli incentivi finanziari per le imprese, sul contributo della Regione Veneto e per conoscere quanto è stato fatto e le novità previste, anche a respiro europeo.

Sono diverse le iniziative che Unioncamere del Veneto coordina in collaborazione con Unioncamere Nazionale: dalle recenti attività nell’ambito della certificazione della parità di genere al sostegno alle giovani imprenditrici tramite il programma Erasmus per Giovani Imprenditori, dalla collaborazione con Eurochambres fino alle iniziative europee alle quali aderiamo nell’ambito della rete Enterprise Europe Network, che rappresentiamo a livello di Triveneto nell’ambito del Progetto Friend Europe».

«Parte da Padova il Giro d’Italia delle donne che fanno impresa edizione 2024 – spiega Tiziana Pompei , Vice segretario generale Unioncamere nazionale – il roadshow promosso da Unioncamere con il diretto coinvolgimento dei Comitati per l’imprenditoria femminile, ora inserito nel “Piano Nazionale dell’Imprenditoria femminile”, progetto del Ministero delle Imprese e del Made in Italy e finanziato dall’Unione europea con le risorse del Next Generation EU che Invitalia – soggetto gestore – realizza in collaborazione con Unioncamere. Questa tappa - la prima delle 28 con le quali attraverseremo l’Italia – è caratterizzata dal file rouge del binomio “donne e digitalizzazione” e suddivisa in due sessioni, di cui la prima con la presenza di attori istituzionali focalizzata sulla finanza agevolata e la seconda, di natura formativa, dedicata ai temi del marketing on line».

Il programma
L’evento, moderato dalla Presidente del Comitato imprenditoria femminile Padova Elena Morello, si aprirà con i saluti di Antonio Santocono, del Presidente di Unioncamere del Veneto Mario Pozza e di Tiziana Pompei , Vice segretario generale Unioncamere nazionale. Verranno quindi proposti alcuni focus su transizione digitale e imprenditoria femminile - a cura di Silvia Petrone, ricercatrice Centro Studi Guglielmo Tagliacarne - sugli incentivi per le imprese - con Susanna Zuccarini, Business Development Specialist di Invitalia - e sugli strumenti finanziari che verranno attivati nel 2024, con un intervento di Adanella Peron, Direttore Direzione Industria Artigianato Commercio e Servizi e Internazionalizzazione delle Imprese della Regione Veneto.
 
Luciana Lorenzon , Funzionario Direzione Industria Artigianato Commercio e Servizi e Internazionalizzazione delle Imprese della Regione Veneto presenterà invece il quadro delle misure già attive in Veneto mentre Silvia Cavallarin, Coordinatrice UO7 di Veneto Lavoro illustrerà la campagna “Equamente al lavoro”.

Verranno quindi proposte le esperienze di alcune imprese femminili del territorio Veneto: Growers srl di Padova, Ge’-Farm srl di Villorba (Treviso), Spazio Tokyo di Verona. Le conclusioni saranno affidate alle Presidenti dei Comitati veneti, mentre il pomeriggio - in modalità ibrida - è dedicato a un seminario formativo sull’analisi di best practices e casi di insuccesso per quanto riguarda la presenza online delle aziende.

Ultimo aggiornamento: 14/04/2024 21:13