Sport, Venezia, Veneto

In partenza la terza edizione di IRONMAN 70.3 Venice-Jesolo

JESOLO (VE) - La terza edizione di IRONMAN 70.3 Venice-Jesolo prende forma. Alle ore 5 di venerdì 28 aprile inizieranno i lavori di installazione del primo dei due sottopassi che garantiranno la circolazione dei veicoli anche attraverso il percorso di gara, consentendo così il passaggio dal lido verso l’esterno e viceversa. La prima struttura prenderà forma lì dove era stata collocata nelle precedenti due edizioni della manifestazione, vale a dire all’incrocio tra via Mameli, via Martin Luther King e via Kennedy.

Per il tempo necessario ai lavori, non oltre le 24 di lunedì 1 maggio, la circolazione dei veicoli sulle vie interessate può essere deviata lungo strade alternative, con l’imposizione del divieto di sorpasso e del limite massimo di velocità di 30 chilometri all’ora in alcuni tratti.

Confermato, poi, il secondo sovrappasso nella zona Est di Jesolo. La struttura sarà installata nell’intersezione esistente tra le vie Martin Luther King, Papa Luciani e Danimarca. In questo caso i lavori di installazione inizieranno alle 5 di martedì 2 maggio e termineranno entro le 24 del giorno successivo. Anche qui la circolazione potrebbe subire delle temporanee modifiche per consentire l’installazione della struttura in totale sicurezza.
Entrambi i sovrappassi avranno un’altezza di 4,5 metri per consentire il passaggio anche degli autobus.

Nelle scorse settimane l’amministrazione comunale ha predisposto e consegnato ad abitazioni e attività un volantino contenente tutte le informazioni sulle variazioni al traffico per la giornata di domenica 7 maggio in cui si svolgerà il grande evento, che quest’anno accoglierà più di 3.000 atleti da ogni angolo del mondo. Oltre a segnalare la presenza dei due sovrappassi, l’opuscolo contiene nel dettaglio l’orario a cui saranno aperti i singoli varchi del percorso di gara bike consentendo così il libero transito.

“Il 7 maggio si sta avvicinando e siamo orgogliosi che quest’anno, calendarizzando l’evento in primavera, Jesolo sia finalmente riuscita ad allinearsi alle date internazionali come le altre grandi mete che ospitano IRONMAN - dichiara l’assessore al turismo della Città di Jesolo, Alberto Maschio -. I due sovrappassi, come già hanno dimostrato le precedenti edizioni dell’evento, ci consentono di limitare al minimo i possibili disagi per chi deve entrare e uscire dal lido. Qualche piccola limitazione è inevitabile, ma mi preme ricordare che la nostra è una città turistica e questo evento non solo porta migliaia di atleti con le loro famiglie e allenatori per qualche giorno a Jesolo ma anche prevede una visibilità che solo una manifestazione sportiva come IRONMAN può garantire, con i suoi 370 eventi organizzati in tutto il mondo e oltre 1 milione di atleti coinvolti”.

Ultimo aggiornamento: 15/07/2024 12:08