Belluno, Veneto

Inaugurata l’opera di riqualificazione energetica della scuola primaria di Falzè di Piave

È avvenuta oggi, sabato 27 maggio, la consegna ufficiale dell’opera di riqualificazione energetica della scuola primaria “O. De Gasperi” di Falzè di Piave, intervento importante per mettere a disposizione della comunità scolastica ambienti idonei ed ecologicamente sostenibili.

Presenti alla cerimonia l'onorevole Gianangelo Bof , l'assessore regionale Federico Caner , i consiglieri regionali Alberto Villanova e Tommaso Razzolini , il consigliere provinciale Claudio Sartor, il dirigente scolastico Massimo D'Ambroso, il vicario parrocchiale don Yuri Boz. « L’inaugurazione della conclusione dei lavori di riqualificazione energetica che hanno avuto per oggetto gli edifici dell’Istituto Comprensivo “Ippolito Nievo” nella sede di Falzè di Piave, suggella il raggiungimento di un importante traguardo per la nostra Comunità – ha afferma to il sindaco Mirco Villanova - La scuola quale imprescindibile luogo di formazione, educazione, apprendimento e crescita, personale e sociale, richiede costanti attenzioni e cure di carattere materiale e immateriale. Per l’Amministrazione Comunale che guido investire nella scuola e nell’ambiente scolastico significa credere nei giovani e credere fermamente nell’istruzione come valore fondamentale sul quale edificare il presente e il futuro della nostra Comunità » .

La riqualificazione energetica permette di contenere i consumi energetici, ottimizzando il rapporto esistente tra fabbisogno energetico e livello di emissioni. L’importante opera condotta a termine, che ha per l’appunto armonizzato funzionalità, efficienza e sostenibilità ambientale , ha compreso i seguenti interventi: cappotti esterni, nuovi pannelli fotovoltaici, serramenti di ultima generazione, nuovo impianto termico a gestione automatizzata, installazione di frangisole metallici motorizzati, e nuovo impianto di illuminazione interna a regolazione di presenza.

L’efficientamento energetico della scuola di Falzè di Piave ha comportato
una spesa complessiva di 1.188.577,49 euro. In relazione ad essa l’Amministrazione Comunale ha inteso procedere con un’attenta ricognizione dei possibili contributi ottenibili. L’istanza presentata alla Regione Veneto ha fruttato un contributo di 769.108,72 euro; un ulteriore riconoscimento al significativo valore dei progetti è attestato dal finanziamento ottenuto dal conto termico GSE: 363.243,50 euro.

L’ulteriore quota di 56.225,27 euro a carico del bilancio comunale ha infine garantito la totale copertura del costo dell’opera. « I lavori di riqualificazione energetica dell'edificio scolastico, oltre a rappresentare un importante investimento per il comune di Sernaglia con un evidente ritorno in termini di risparmio energetico, si caratterizzano come un importante segnale di attenzione verso la sostenibilità ambientale – ha commenta il Dirigente Scolastico, Massimo D’Ambroso - .Questa tematica, insieme all'educazione all’ambiente e alla protezione del patrimonio culturale, rientra tra gli obiettivi previsti nell'ambito delle attività di educazione civica. Questi percorsi di esplorazione emotiva e culturale, di acquisizione di consapevolezza rispetto ai temi della sostenibilità e di promozione del benessere umano integrale accompagnano gli studenti verso gli obiettivi di sviluppo sostenibile
previsti dall'Agenda 2023 » .

La Regione Veneto ha avuto un ruolo importante nella realizzazione dell’efficientamento energetico della scuola, concedendo un importante e cospicuo finanziamento che ha consentito di coprire in buona part e la spesa. « Siamo molto orgogliosi di aver contribuito con i fondi EU a questo progetto che risponde pienamente ai principali obiettivi per seguiti dall’Amministrazione regionale a favore dei propri cittadini, ovvero la sicurezza e ​la sostenibilità ambientale – ha dichiara to l’assessore regionale ai Fondi UE, Federico Caner - .

E lo siamo ancor di più per il target a cui si rivolge il progetto, perché non c’è investimento più lungimirante che proteggere e fornire servizi alle nuove generazioni . Oggi restituiamo ai nostri ragazzi, agli insegnanti e agli operatori una scuola non solo bella e sicura, ma che ci consentirà di risparmiare energia. Un risultato importante frutto della sinergia tra Istituzioni che ci ha permesso una gestione ottimale dei fondi europei a servizio dei cittadini ».

L’inaugurazione ha coinvolto i giovani studenti in un saggio musicale, un’importante occasione per presentare alla Comunità uno dei preziosi frutti del loro lodevole impegno scolastico. « In diversi territori della nostra provincia e dell’Italia sono da tempo in atto sistematici accorpamenti e parallele chiusure di sedi scolastiche, che indubbiamente rispondono a stringenti esigenze di razionalizzazione delle spese ma che parimenti recano disagi alle famiglie e costringono a spostamenti quotidiani non certo agevoli – ha sottolineato il primo cittadino - .

L’ Amministrazione che guido si batterà sempre affinché la comunità di Falzè di Piave non debba mai sottostare ad alcun accorpamento di tal genere, poiché riteniamo che disporre della viva presenza della scuola dell’obbligo nel proprio territorio è un diritto essenziale che appartiene alle famiglie e all’intera comunità. Rivolgo un sincero e doveroso ringraziamento a tutti coloro che hanno lavorato per realizzare le opere di riqualificazione energetica degli edifici scolastici – ha concluso il Sindaco - , ma parimenti rinnovo la mia gratitudine proprio ai giovani studenti, alle loro famiglie e ai docenti » .

Ultimo aggiornamento: 15/07/2024 17:49