Sport, Belluno, Veneto

La “strada” tricolore all’ombra delle Dolomiti

AGORDO (BL) - Dopo il cross e la pista c’è ancora “strada” da fare per la corsa del CSI. Il calendario nazionale dell’atletica leggera ha lì infatti sottolineato in arancio e blu, i colori associativi, la data del 29 ottobre 2023. Agordo, nel cuore delle Dolomiti, ospiterà in quella mattinata l’undicesima edizione del Campionato Nazionale CSI di Corsa su strada, che gode del patrocinio del Comune di Agordo, del Consorzio BIM Piave e dell’Unione Montana Agordina.

Al via 628 atleti, rappresentanti 7 regioni italiane, tra cui i migliori specialisti del CSI Trentino, Lombardia e Veneto. Solo le categorie giovanili (Esordienti, Ragazzi, Cadetti) hanno 328 pettorali al via. Oltre ai podi degli individualisti, grande attesa come sempre al traguardo è per le tre classifiche societarie: Giovanile, Assoluta e Generale. Partenza ed arrivo nella centralissima Piazza della Libertà: per gli stradaioli ciessini un impegnativo circuito cittadino, con diversi metri da correre in base alla categoria di appartenenza.

Giro corto da 820 m. per gli esordienti, i primi a partire; giro medio da 1100 m; giro lungo da 1650 m per Ragazzi e Ragazze. Si arriva ai 6600 m. da percorrere per Juniores, Seniores, Amatori A e Amatori B. Tra i 19 Comitati CSI con finalisti in gara, quelli di Trento (con 16 società), Vicenza e Belluno – entrambi con 11 società sportive partecipanti – hanno iscritti tutti oltre cento atleti al via. Il primo start alle ore 10:30, dopo la cerimonia di apertura che sarà impreziosita dal "Gruppo* sbandieratori Città di Feltre. Premiazioni alle ore 14. 

Ultimo aggiornamento: 27/02/2024 18:01