Cultura, Venezia, Veneto

“Le Giornate delle Idee”, Gianluca Gotto presenta il suo nuovo libro

MESTRE (VE) - Un Teatro Toniolo esaurito si appresta ad accogliere mercoledì 24 maggio (ore 21.00) lo scrittore, viaggiatore e blogger Gianluca Gotto per assaporare e condividere le emozioni e gli insegnamenti contenuti nel suo ultimo libro "Profondo come il mare, leggero come il cielo". Fonte di ispirazione per migliaia di giovani, Gotto ci insegna attraverso la sua filosofia e le sue esperienze di viaggiatore come trasformare le difficoltà in un terreno fertile in cui la felicità possa mettere radici.

L’incontro fa parte del programma de “Le Giornate delle Idee”, gli incontri di anticipazione della V edizione del “Festival delle Idee”. Prossimo ospite, martedì 6 giugno, l’ex sindaco di New York Bill De Blasio.

GIANLUCA GOTTO
Nato a Torino nel 1990, a vent’anni si trasferisce prima in Australia, poi in Canada. Oggi scrive articoli e libri mentre viaggia per il mondo, specialmente in Asia. Sul suo account Instagram e sul suo blog “Mangia Vivi Viaggia” condivide insegnamenti zen ed esperienze di vita.

Tutti i suoi cinque libri, editi da Mondadori, sono best seller: “Come una notte a Bali” (2019), “Le coordinate della felicità” (2020), “Succede sempre qualcosa di meraviglioso” (2021), “La Pura Vida” (2022), “Profondo come il mare, leggero come il cielo” (2023). Il suo TEDx “Come essere felici ogni giorno” è il più visualizzato di sempre tra quelli in lingua italiana.

Il “Festival delle Idee”, inserito tra i Grandi Eventi della Regione del Veneto, è patrocinato dalla Regione e dal Comune di Venezia, ideato da Marilisa Capuano per Associazione Futuro delle Idee. È partecipato da Polo M9, Azienda Ulss3 Serenissima e Circuito Teatrale Regionale Arteven. Ha come partner Intesa Sanpaolo, Università Ca’ Foscari, Università IUAV, Fondazione Teatro La Fenice, Venezia Unica, Accademia di Belle Arti di Venezia, Rete Biblioteche Venezia, Teatro Toniolo. Alcuni eventi sono realizzati grazie al Bando del Comune di Venezia finanziato dal Ministero della Cultura.

Ultimo aggiornamento: 30/05/2024 07:57