Italia, Economia

Lollobrigida, valorizzare Made in Italy è il punto centrale

TRIESTE - "Per noi la valorizzazione del made in Italy è stata fin dal primo giorno dell'insediamento di questo Governo un punto centrale. La qualità si sposa totalmente con i prodotti italiani, con l'olio d'oliva.

Lo stiamo valorizzando nel mondo non solo perché lo promuoviamo ma semplicemente perché è quasi automatico che quando le popolazioni degli altri paesi entrano in contatto con i nostri prodotti, con l'olio, li continuano a consumare, modificano le loro abitudini alimentari, cercano di convergere su abitudini alimentari sane come quelle utilizzate nella dieta mediterranea". Lo ha detto il ministro dell'Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste, Francesco Lollobrigida, arrivando oggi a Olio Capitale, il Salone dedicato all'eccellenza dell'olio extravergine d'oliva di qualità (Evo), in corso a Trieste.

Il Governo, ha spiegato il ministro, è al lavoro per sostenere i giovani nella formazione e con un sostegno economico per coltivare la terra: "moltissimi vanno aiutati e sostenuti perché questo non sia un asset secondario". Focus poi sugli aumenti del carrello della spesa: "dobbiamo far comprendere bene alle persone che i rincari non sono dovuti ai produttori, ma a scelte sbagliate fatte nel tempo", come ad esempio sull'approvvigionamento energetico. "Nonostante questo vanno affrontati: abbiamo stanziato 500 milioni per sostenere, per quello che è possibile, con le casse dello Stato le famiglie più deboli e stiamo lavorando anche con il contributo del mondo della produzione e della distribuzione a elaborare un progetto che ci permetta di aiutare le famiglie più deboli". 

Ultimo aggiornamento: 23/02/2024 18:53