Economia, Belluno, Veneto

Nasce la Fondazione Elserino Piol, hub di innovazione

BELLUNO - Valmorel nel bellunese, il 'luogo del cuore' di Elserino Piol, padre del venture capital in Italia e pioniere delle nuove tecnologie, nasce un ambizioso progetto dal respiro internazionale, la Fondazione Elserino Piol che chiamare 'incubatore' è riduttivo.

Il progetto, reso possibile dall'impegno dei figli Andrea e Alessandro, si propone di utilizzare la tecnologia e la ricerca quali strumenti chiave per la creazione di un hub all'avanguardia per lo sviluppo di progetti innovativi nei settori dell'ospitalità, dell'agri-tech e della mobilità sostenibile.

L'obiettivo è trasformare il piccolo paese sulle prealpi dove è nato Piol in un laboratorio di idee (Laborel) e poi replicare queste esperienze in territori analoghi in Italia. Al centro ci saranno i giovani, "senza i quali - sottolinea Alessandro ricordando alcuni dei 'mantra' del padre - non può esistere l'innovazione" e "la tecnologia che permette di riconquistare i territori italiani (morfologicamente, ndr) più sfortunati, come motore propulsivo per nuovi progetti". Partendo dall'investimento della famiglia Piol per circa 500 mila euro la Fondazione lancia l'invito a partecipare agli investitori privati, attraverso il loro contributo e i fondi che verranno raccolti partecipando ai bandi pubblici, ha stimato un budget su tre anni di 2,5 milioni di euro.

"La Fondazione è un'iniziativa ambiziosa che promette di ridare vita ad una comunità che negli ultimi anni ha visto i propri talenti abbandonare il territorio d'origine verso i grandi centri. Il progetto, con la sua visione audace, sottolinea l'importanza di mettere in pratica quell'approccio integrato dove innovazione, tradizione e rispetto dell'ambiente si fondono per creare un modello unico di sviluppo sostenibile" commenta Andrea Piol, figlio di Elserino Piol.

Ultimo aggiornamento: 13/06/2024 20:27