Mondo

Nasce la North Adriatic hydrogen valley con 17 progetti pilota

E' stata inaugurata con un incontro a Portorose (Slovenia) la North adriatic hydrogen valley. Il progetto rientra nell'ambito del programma Horizon Europe ed è sostenuto dalla Clean hydrogen partnership.
Più di 100 delegati in rappresentanza di 37 partner provenienti da tre Paesi, Croazia, Friuli Venezia Giulia (Italia) e Slovenia, si sono riuniti per il kick-off meeting del progetto.

La Nahv è partita l'1 settembre e avrà una durata di 72 mesi.Comprende 17 progetti pilota da sviluppare in diverse località in tutti e tre i Paesi partner. Il partenariato, che ha ottenuto un contributo di 25 milioni da Clean hydrogen partnership, è guidato da Hse, il più grande produttore e distributore di energia elettrica della Slovenia. I principali attori del settore dei tre Paesi svilupperanno progetti pilota per produrre fino a 5mila tonnellate di idrogeno l'anno da fonti energetiche rinnovabili. Si prevede che circa il 20% dell'idrogeno rinnovabile prodotto verrà scambiato tra i tre Paesi, creando così un mercato regionale primario per l'idrogeno.

"Il progetto - ha affermato per l'occasione il presidente del Fvg, Massimiliano Fedriga - è un'ambiziosa iniziativa transfrontaliera, destinata a rafforzare la cooperazione su base transnazionale e mirata a far fronte ai bisogni delle nostre comunità locali". "Il nostro obiettivo - ha spiegato il sottosegretario di Stato della Croazia Ivo Milatic - è essere una leva importante nella creazione di un'economia pulita, forte e sostenibile". Tina Seršen, sottosegretaria all'ambiente in Slovenia, ha auspicato che "entro il 2030 le soluzioni basate sull'idrogeno svolgano un ruolo molto più importante nel raggiungimento dei nostri obiettivi di decarbonizzazione".

Ultimo aggiornamento: 21/02/2024 21:14