Venezia, Veneto, Turismo

Portogruaro e Concordia Sagittaria, un comune progetto per la promozione turistica

PORTOGRUARO/CONCORDIA S. (VE) - Promuovere il turismo, far conoscere i beni artistici, monumentali ed archeologici delle nostre Città e le eccellenze del nostro territorio, mettere a disposizione servizi e offerte culturali di qualità sono gli obiettivi comuni che Portogruaro e Concordia Sagittaria da tempo si sono poste e che già da diversi anni vengono perseguiti con varie iniziative.

A formalizzare questa collaborazione è stato siglato tra i due Comuni, all’inizio di quest’anno, un protocollo d’intesa per l’organizzazione di attività di promozione turistica del territorio che già da questa estate ha visto il potenziamento e la calendarizzazione di visite guidate alle due Città raggiungibili tramite apposito collegamento fluviale promuovendo in tal senso anche la navigabilità del fiume Lemene. La relazione allegata mette in evidenza i lusinghieri risultati dell’iniziativa.Uff.Relazioni con il Pubblico - Comune di Portogruaro

RELAZIONE SULL’ATTIVITA’ SVOLTA
Le iniziative di visita guidata tra Portogruaro e Concordia Sagittaria riscuotono grande successo anche nella stagione 2023 Tutto esaurito per i posti in barca delle 12 date a disposizione tra luglio e settembre Anche il 2023 ha visto svolgersi, come negli ultimi anni, l’ormai attesa attività di visita guidata gratuita dei centri storici di Concordia Sagittaria e Portogruaro con arrivo da Caorle in autobus e passaggio barca lungo l’asta del fiume Lemene, realizzata dai Comuni di Portogruaro e Concordia Sagittaria con l’Azienda di sviluppo territoriale TVO srl nell’ambito del progetto di valorizzazione turistica dell’itinerario “GiraLemene”.

Le dodici giornate di attività previste dal progetto, si sono svolte con il tutto esaurito nei giovedì compresi tra il 6 luglio e il 28 settembre 2023, con un rinvio causa maltempo registrato in data 31 agosto. Le attività hanno coinvolto personale professionista nel campo dell’accoglienza turistica, tra cui guide, accompagnatori turistici, noleggiatori di imbarcazioni e skipper esperti in navigazione fluviale. L’iniziativa prevedeva il ritrovo dei partecipanti presso il centro di Concordia Sagittaria, raggiungibile autonomamente o tramite biglietto autobus omaggio a partire dall’autostazione di Caorle. Turisti e visitatori locali venivano quindi accolti dalla guida specializzata e ricevevano un biglietto omaggio a persona per effettuare in quello stesso momento la visita agli scavi archeologici sottostanti la Cattedrale di Santo Stefano Protomartire.

Terminata l’esperienza, ci si incamminava quindi per una passeggiata guidata tra le principali attrattive della Città, tra cui l’interno della Cattedrale, il Battistero, la Loggia Comunale, prendendo coscienza dell’importante patrimonio storico del posto e del vivace tessuto economico fatto di botteghe artigianali, negozi, bar e ristoranti liberamente visitabili. Verso metà mattina, l’appuntamento con la barca per poter risalire il fiume e portare i turisti a scoprire le particolarità storico-naturalistiche del corso del fiume Lemene. La via d’acqua, utilizzata in passato come itinerario dei commerci tra Europa e Mediterraneo, è ora un’eccezionale meta di visita e trasporto turistico. 

Giunti a Portogruaro, il resto della mattinata veniva quindi dedicato all’approfondimento della storia e dell’economia locale, anche grazie al Museo della Città di Torre Sant’Agnese, e alla libera frequentazione del mercato settimanale, con le sue colorate bancarelle.

Finito il giro del centro, la barca aspettava i visitatori per il rientro a Concordia Sagittaria, mentre chi usufruiva del biglietto autobus avrebbe potuto continuare a passeggiare in città e approfittare della possibilità di visitare anche il Museo Archeologico Nazionale Concordiese di Portogruaro, incluso nell’accesso agli scavi della mattina. Il materiale promozionale lasciato ai partecipanti aiutava i presenti a orientarsi nei centri storici, tra monumenti e attività economiche interessanti.

I NUMERI DEL PROGETTO DURANTE LA STAGIONE ESTIVA 2023
A livello di partecipazione numerica, il progetto di collegamento acqueo e visita guidata delle città dell’itinerario “GiraLemene” ha ricevuto l’interessamento di 176 persone, di cui 17 minori , che hanno avuto modo di effettuare l’intera esperienza di vsita dei centri storici di Portogruaro e Concordia Sagittaria, godendo della navigazione fluviale sul Lemene.

La provenienza dei visitatori si mantiene legata alla vicinanza della destinazione e quindi alle “escursioni fuori porta” di chi abita nelle vicinanze e ha un giorno libero o è in periodo di ferie estive, dato che il 62% proviene dalla Città Metropolitana di Venezia , mentre il 17% dalla Regione Friuli-Venezia- Giulia . I partecipanti provenienti da altre province e regioni italiane rappresentano il 21% del totale, di cui i turisti esteri sono il 4% (Svizzera, Francia, Austria).

GRADIMENTO DELL’ESPERIENZA DA PARTE DEI PARTECIPANTI
Il questionario di gradimento dematerializzato dell’esperienza, inviato via e-mail a tutti i partecipanti che hanno prenotato la visita, ha evidenziato ottimi riscontri in tutti gli ambiti, sottolineando l’apprezzamento generale dell’iniziativa, la professionalità degli organizzatori e dei fornitori ì coinvolti, oltre al pregevole lavoro di valorizzazione delle risorse storico-artistiche della Venezia Orientale. 

I dati del sondaggio sono particolarmente interessanti per quanto riguarda la comunicazione dell’iniziativa e la conoscenza degli itinerari di visita locali, dato che l’ 81% dei rispondenti dichiara di non essere mai entrato a conoscenza dell’itinerario “Gira Lemene” prima e quasi la metà ha scoperto l’iniziativa di visita in barca tramite mezzi di promozione online (28,9% tramite internet e social media, 15,8% newsletter), mentre il 37% grazie al passaparola da parte di propri conoscenti. Solo il 18% ha notato l’iniziativa grazie alla carta stampata, tra cui giornali, manifesti e depliant.

Ultimo aggiornamento: 27/02/2024 18:01