Belluno, Veneto

Richiesta di Solidarietà alla Regione Veneto per il Rio Grande do Sul

BELLUNO - ’Associazione Bellunesi nel Mondo e UNAIE invita la Regione del Veneto ad aprire un Conto Corrente per le comunità di discendenti veneti colpite dalla tragica inondazione dei giorni scorsi

Lo Stato del Rio Grande do Sul, in Brasile, è stato devastato da un'inondazione di proporzioni catastrofiche. Questo stato brasiliano è una terra ricca di storia e cultura, con un legame profondo con l'Italia, in particolare con la regione del Veneto. È la patria dell'80% della comunità discendente veneta all'estero, conosciuta affettuosamente come la "Ottava provincia veneta". Tuttavia, il Rio Grande do Sul si trova ora ad affrontare una crisi senza precedenti.

L'inondazione ha colpito oltre 200 comuni, interessando un'area grande quanto tutto il Nord Italia. Il numero di vittime, sia morti che dispersi, supera il centinaio, lasciando dietro di sé una scia di distruzione e disperazione.

«Di fronte a questa tragedia - le parole del presidente Abm e Unaie, Oscar De Bona - è importante riflettere sulle azioni passate e sulle lezioni apprese. Nel 2007, durante il mio mandato come assessore ai Flussi Migratori nella Regione Veneto, si verificò un evento simile in questo stesso Stato del Brasile. In quel momento, fu proposta l'apertura di un conto corrente regionale per raccogliere fondi destinati alle comunità dei discendenti veneti colpiti dall'evento».

Ora, di fronte alla gravità della situazione attuale, De Bona, rivolge una richiesta urgente al Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia. Si chiede, qualora non sia già stato fatto, di aprire un conto bancario dedicato per fornire sostegno finanziario alle comunità colpite dal disastro.

Un gesto di questa portata non solo avrebbe un valore pratico fondamentale nel fornire assistenza concreta alle vittime e alle comunità coinvolte, ma testimonierebbe anche il forte senso di appartenenza, legame e solidarietà che da sempre contraddistinguono noi veneti e i veneti all'estero.

La sensibilità e la prontezza nell'affrontare questa richiesta saranno un segno tangibile della vicinanza e dell'impegno della Regione Veneto nel momento del bisogno.

Ultimo aggiornamento: 15/07/2024 17:13