Salute, Trentino A.A., Veneto

Salute, convenzione tra Veneto e Trentino per le zone di confine

TRENTINO A.A./VENETO - E' stata rinnovata la convenzione fra la Regione del Veneto e la Provincia autonoma di Trento per la sanità nelle zone di confine. Lo ha stabilito la Giunta provinciale di Trento, su indicazione dell'assessore alla salute Mario Tonina.

La collaborazione - si apprende - riguarda il soccorso sanitario extraospedaliero nei Comuni tra le Province di Trento e di Verona, assieme all'erogazione dei trattamenti e dei ricoveri in urgenza ed emergenza per gli utenti provenienti dai comuni dell'Alto Garda, dell'alta valle dell'Adige e zone limitrofe.

Nei prossimi giorni l'Azienda Ulss 9 della Regione del Veneto e l'Azienda provinciale per i servizi sanitari (Apss) disciplineranno di comune accordo le modalità operative della collaborazione.

"L'obiettivo - spiega l'assessore Tonina - è quello di ottimizzare i servizi e di favorire gli utenti, in questo caso i pazienti delle zone di confine, che possono così accedere a servizi ragionevolmente più vicini, in un'ottica di mutualità e reciprocità con la Regione Veneto".

Ultimo aggiornamento: 14/04/2024 21:13