Cultura, Vicenza, Veneto

Schio (VI), presentazione del libro "Cultura.Un patrimonio per la democrazia"

SCHIO (VI) - La Costituzione afferma che « la Repubblica promuove lo sviluppo della cultura», ma l’investimento pubblico nel settore è appena lo 0,3% della spesa primaria. Per alcuni politici «con la cultura non si mangia», ma la cultura e lo spettacolo valgono 85 miliardi di euro all’anno, ovvero il 5,7% del PIL.

Per poter diventare un Paese normale, spiega Oliviero Ponte di Pino in Cultura. Un patrimonio per la democrazia (Vita e Pensiero, 200 pp., 16€) l’Italia necessita di un’autentica e convinta politica culturale , nella consapevolezza che la cultura è potente fattore di cambiamento e coesione sociale, e insieme di sviluppo di uno spirito critico e libero. In questi decenni, infatti, le pratiche culturali sono in costante cambiamento: l’avvento del digitale, nuove forme di partecipazione, l’intreccio di arti, media e discipline hanno rivoluzionato le poetiche e il rapporto con il pubblico.

Stiamo scoprendo che la cultura non produce solo bellezza e intrattenimento, ma crea capitale cognitivo, legami sociali, riqualificazione dei territori, inclusione, cittadinanza, democrazia partecipata. Infatti, scrive Ponte di Pino, «politici e uomini di cultura dovrebbero collaborare per raggiungere lo stesso obiettivo: permetterci di evadere dalla dittatura del presente. L’arte è il diritto immaginare un mondo diverso, più libero e giusto. La cultura ci dà gli strumenti per renderlo possibili, a volte per sperimentarlo, magari ì provvisoriamente, nei margini, tra le mille dolorose contraddizioni in cui siamo immersi. La politica è la lotta per realizzare questa visione».

EVENTI
Lunedì 27 novembre alle 20:30 , Oliviero Ponte di Pino presenta il volume a Schio (VI), presso il Lanificio Conte (Largo Fusinelle). L’evento è organizzato dal Comune di Schio e dalla Libreria Bortoloso, in collaborazione con il Centro di Cultura Card. Elia dalla Costa. Vita e Pensiero. Pubblicazioni dell’Università Cattolica del Sacro Cuor.

Oliviero Ponte di Pino ha lavorato per oltre trent’anni nell’editoria. Cura il programma di BookCity Milano, conduce su Radio3 Piazza Verdi, insegna Letteratura e filosofia del teatro all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano e collabora con la rivista digitale Doppiozero. Ha fondato i siti ateatro.it (nel 2001) e TrovaFestival (con Giulia Alonzo, nel 2017).

Ultimo aggiornamento: 15/07/2024 12:08