Trentino A.A.

Trento sede del prossimo G7 sull'intelligenza artificiale

TRENTO - Trento sarà la sede del prossimo G7 sull'intelligenza artificiale. E' uno scoop che voglio darvi per iniziare la giornata di lavori".

L'annuncio arriva a sorpresa dal direttore di Key4biz, Raffaele Barberio, in apertura della conferenza "AI per la trasformazione digitale delle amministrazioni locali" di Trento e di cui lo stesso è coordinatore. Sul tavolo dei relatori, proprio in attesa di prendere la parola da Barberio, siede il presidente di Trentino Digitale, Carlo Delladio, che, incalzato, risponde: "Non siamo colti di sorpresa, è un'opportunità a cui stiamo lavorando da tempo. Il Trentino ha avviato una strategia articolata per l'innovazione e la digitalizzazione del proprio territorio, che ci vede impegnati in settori strategici quali l'intelligenza artificiale, la cybersecurity, cloud e reti. Siamo lusingati da tanta attenzione".

Ad un anno dall'esordio sul mercato di Open Ai, Trento ospita la conferenza scientifica dal titolo "AI per la trasformazione digitale delle amministrazioni locali". L'iniziativa è organizzata da Trentino Digitale, in collaborazione con le altre tre società inhouse del Cerchio ICT: Lepida (Bologna), Pasubio Tecnologia (Schio) e Südtiroler Informatik - Informatica Alto Adige.

Da Trentino Digitale arriva anche una prima verifica sullo stato dell'arte dello sviluppo dell'intelligenza artificiale nella pubblica amministrazione. Il direttore generale, Kussai Shahin: "Stiamo sviluppando da tempo progetti concreti con FBK, Università degli studi di Trento e Provincia autonoma di Trento.

Il Trentino è attualmente un laboratorio perché l'intelligenza artificiale andrà a migliorare i servizi e le risposte della pubblica amministrazione a favore di cittadini ed imprese. La stessa inciderà in settori diversi, quali la sicurezza pubblica con nuovi sistemi di controllo e il monitoraggio del territorio".

Ultimo aggiornamento: 14/04/2024 21:13