Salute, Veneto

Veneto, nuovo progetto per assistenza anziani non autosufficienti

VENEZIA - La Giunta regionale del Veneto ha approvato un progetto per il rafforzamento del sistema di assistenza sostenendo le persone anziane non autosufficienti e le rispettive famiglie con un contributo economico. Per la realizzazione sono impiegati fondi della programmazione PR VENETO FSE PLUS 2021-2027 per complessivi 61.403.134,80 euro.

“Ancora una volta interveniamo a sostegno delle persone non autosufficienti e delle loro famiglie, in modo aderente al piano di programmazione regionale – sottolinea l’assessore alla Sanità e alle Politiche sociali, Manuela Lanzarin -.

In questo caso rinnoviamo l’attenzione verso gli anziani. Anche il Veneto, infatti, è interessato ad un forte cambiamento della società, con il progressivo invecchiamento della popolazione, assistiamo da una parte ad una caduta della natalità, dall’altra ad una vita sempre più lunga. Persone più anziane significa anche l’emergente aumento di patologie croniche che con la crescita dell’età significa una prevalenza di patologie degenerative.”

Prosegue l’assessore Lanzarin: “Già oggi, gli ultrasessantacinquenni costituiscono il 24% della popolazione veneta e gli ultraottantenni il 7,7% con oltre il 50 per cento degli individui che oltrepasseranno gli 85 anni. Ci si trova di fronte alla situazione di anziani soli, o di coppie anziane, bisognosi di assistenza e di figli non più giovani, ancora in età lavorativa, che assistono i genitori o gli zii. A loro si rivolge questo progetto sperimentale che mira a sostenere circa 12.500 anziani non autosufficienti e le loro famiglie nella gestione dei carichi assistenziali, e lo fa attraverso un contributo economico sia per gli assistiti a domicilio che in struttura. Calcoliamo che i primi beneficiari possano essere oltre 5.200 per complessivi 25.017.600 euro di contributi, i secondi circa 7.300 per 34.972.800 euro”.

Ultimo aggiornamento: 15/07/2024 17:11