Economia, Vicenza, Veneto

Veneto sempre più leader nel campo aerospaziale

SARCEDO (VI) - “Questa rete rientra perfettamente nella nostra strategia di specializzazione intelligente, che declina il piano di sviluppo in materia di ricerca e sviluppo della Regione del Veneto. Mi fa piacere essere qui presente per festeggiare la giornata dedicata allo spazio, insieme alla nostra RIR AIR, a dimostrazione della bontà di scegliere di costruire questa rete che è di altissimo profilo.

Al di là delle imprese che ne fanno parte, ricordo i quattro dipartimenti universitari, il centro di ricerca Colombo: ci sono tutte le nostre eccellenze nel campo dell’aerospazio. La Regione Veneto intende continuare ad investire in questo settore perché nei prossimi decenni scriverà pagine importanti della storia, e noi, Regione, vogliamo esserci sempre”.

Lo ha detto l’Assessore regionale allo sviluppo economico intervenendo ieri pomeriggio all’Officina Stellare di Sarcedo in occasione di un evento dedicato a celebrare "Giornata Nazionale dello Spazio". L’appuntamento è stato organizzato dalla Rete Innovativa Regionale AIR (Aerospace Innovation and Research) e da Regione de Veneto, nell'ambito del percorso di promozione e internazionalizzazione di RIR. Nello specifico gli organizzatori dell’evento sono stati il Consorzio Aerospaziale e Cosmonautico - Co.Si.Mo. per conto della rete Innovativa Regionale AIR in collaborazione con la Regione del Veneto e Centro di Ateneo per Studi e Attività Spaziali Giuseppe Colombo (CISAS), Università degli Studi di Padova. La RIR è presieduta da Federico Zoppas.

“Mi piace ricordare che se siamo qui ora è perché, qualche anno, fa venne in ufficio da me un signore per bene e con entusiasmo contagioso mi raccontò di questa realtà dell’aerospazio veneto e della capacità di fare ricerca e innovazione delle nostre imprese e della necessità d costruire una rete innovativa regionale che parlasse di questo – raccontato Marcato -. Fu talmente coinvolgente che quando uscì dal mio ufficio dissi ai miei dirigenti regionali che era necessario costituire subito questa rete innovativa d’impresa regionale. Al di là della capacità e dell’entusiasmo del professor Debei, mi colpì perché mi dimostrò di aver raccolto l’esigenza di un territorio.

Stiamo parlando di un miliardo e mezzo di fatturato, 360 imprese coinvolte. Siamo la terza regione nel campo dell’aerospazio in Italia, abbiamo una serie di eccellenze, tra le quali quella di cui ci troviamo ospiti, grazie alle quali siamo in grado di competere con i più grandi paesi al mondo”. “D’altronde – ha concluso Marcato - se oggi il Veneto vanta record economici dal Pil al tasso di occupazione e se, insieme a Lombardia ed Emilia Romagna, siamo regione traino d’Italia e d’Europa, lo dobbiamo alla capacità di fare ricerca e innovazione delle nostre imprese. Per cui per noi è un dovere e un piacere essere presenti, e continueremo ad esserci anche nei prossimi anni”.

Ultimo aggiornamento: 14/04/2024 21:13